Cerca

"Se ti puntano arma giusto sparare"

Il comandante dei vigili milanesi, Tullio Mastrangelo: "L'agente che ha fatto fuoco non aveva alternative, doveva difendersi"

"Se ti puntano arma giusto sparare"

Per la terza volta in un mese, i vigili urbani milanesi si sono trovati faccia a faccia con delinquenti pericolosi. Il 31 gennaio era toccato a un equipaggio dei ghisa che aveva intercettato  e aperto il fuoco contro una vettura guidata da ladri in via Gorizia. Il 12 gennaio, l'agente Nicolò Savarino era stato investito e ucciso da un suv nel parcheggio della stazione Fnm di Bovisa. Ieri, a restare a terra è stato un cittadino cileno, freddato in un inseguimento nel corso del quale il complice aveva estratto una pistola.
Per il comandante dei vigili Tullio Mastrangelo, però, "il caso del povero Savarino non c'entra coi due successivi".

Comandante Mastrangelo, quanto successo alla Bovisa non ha aumentato la vostra reattivita verso delinquenti in fuga, anche solo per un discorso di autodifesa?
"No, ma è chiaro che se qualcuno cerca di investirti come era accaduto in via Gorizia o ti punta contro un'arma come è capitato oggi, ci sono poche alternative al difendersi se necessario anche con la pistola di ordinanza".
A proposito di armi: su quelle in dotazione ai vigili ci sono state spesso polemiche. Troppe o troppo poche?
"Dieri che quelle in dotazione oggi, ossia pistola e distanziatore, vanno bene. Lo spray al peperoncino lo abbiamo testato nei mesi scorsi, ma a quella sperimentazione non abbiamo poi dato seguito"
Si dice che, in seguito alle carenze di organizo della polizia di Stato, i vigili si trovino sempre più a fare gli "sceriffi", ossia in prima linea contro i delinquenti. E' così?
"E' vero che il nostro ruolo nella prevenzione della crimimalità si è accresciuto. Ma intervenire per bloccare auto sospette che vanno contro mano o per sedare una rissa rientrano nei compiti ordinari, e non straordinari, dei vigili urbani".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    14 Febbraio 2012 - 13:01

    certa feccia ci pensi prima di darsi al crimine, altrimenti non piagnucolino dopo. Bisogna sradicare questo schifo di mentalità che difende criminali, detenuti, feccia e li santifica pure.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    13 Febbraio 2012 - 21:09

    se il delinquente non vuole essere sparato, che non tiri fuori la pistola.

    Report

    Rispondi

  • humphrey47

    13 Febbraio 2012 - 21:09

    I delinquenti non ne hanno bisogno, i Carabinieri,poliziotti e finanzieri giustamente sono armati . Guardie forestali, polizia provinciale ,vigili urbani , guardie giurate, guardie del corpo , guardiacaccia e guardiapesca, gira gira si sono armati anche loro .L'esercito interviene all'occorrenza. Ergo : Se c'è democrazia voglio il porto d'armi anche io!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • stepimar62

    13 Febbraio 2012 - 19:07

    Ogni tanto qualche mela marcia cade!!!!!!!!!!!! E ancora ne dovremmo vedere delle belle!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog