Cerca

Monti boccia le Olimpiadi Diamogli la medaglia d'oro

Roma 2020, salta la candidatura. Il premier: "Siamo responsabili, non corriamo rischi". Senaldi su LiberoTv: "Ecco perché non ci conviene"

Monti boccia le Olimpiadi Diamogli la medaglia d'oro
Le Olimpiadi di Roma 2020 non si faranno: lo ha detto ufficialmente il premier Mario Monti dopo l'incontro con il sindaco della Capitale Gianni Alemanno durante il quale ha negato la garanzia economico-finanziaria del governo. Troppo alti i rischi economici non solo per Roma, ma per l'Italia. "Un progetto da elogiare, ma dobbiamo essere responsabili: non possiamo firmare la garanzia finanziaria richieste dal Comitato Olimpico Internazionale". Concetti successivamente ripetuti dal premier in un'intervista concessa a SkyTg24.  Il presidente del Coni Petrucci, scorato, in una conferenza stampa che ha seguito l'intervento di Monti ha annunciato che Roma non si candiderà alle Olimpiadi del 2024. Chi invece esulta per la decisione del premier è il leader leghista Umberto Bossi, per la prima volta sulla stessa longhezza d'onda del presidente del Consiglio: "Ad Alemanno Monti doveva dargli le Olimpiadi invernali - ha commentato tagliente riferendosi alla recente emergenza neve -. Un ottima decisione, la condivido: a Roma fanno solo casino".

"Senso di responsabilità" - "Non possiamo correre rischi": la frase di Monti si scolpisce nel pomeriggio di Roma e rischia di picconare definitivamente la credibilità del sindaco Gianni Alemanno, messa già a dura a prova dal neve e dal gelo di questi tempi. Niente di più gelido, però, delle parole del premier. "Abbiamo esaminato il progetto con grande attenzione sia nelle sue parti generali, sia nella molto approfondita analisi economica - esordisce il presidente del Consiglio -. Esprimiamo grande condivisione delle linee di questo progetto che permetterebbe alla città di Roma di essere al centro della vita sportiva. E' un progeetto che merita elogio e questo il governo desidera sottolinearlo con convinzione". Ma c'è un però, enorme. "Il Comitato olimpico internazionale richiede che ci sia anche una lettera del Capo del governo che faccia assumere al governo stesso un impegno di garanzia finanziaria. Il governo deve impegnarsi a coprire ogni eventuale deficit. Il nostro governo ha riflettuto profondamente su questo aspetto. Tutti i ministri hanno partecipato e dopo una discussione approfondita e sofferta siamo arrivati ad una conclusione unanime che il governo non si sente, non sarebbe responsabile di assumere questo impegno di garanzia. Abbiamo dovuto essere responsabili".

Problema di budget -
Il problema, al di là delle questioni di immagine e dei progetti proposti, è la copertura finanziaria. Il sindaco Alemanno continuava a sostenere che "l'investimento per le Olimpiadi si sposta ancor più sul versante privato: ben 400 milioni di euro passano da investimenti pubblici a privati per la realizzazione della città dello sport di Tor Vergata". Secondo il sindaco il bilancio dei Giochi sarebbe stato in attivo: "Si prevedevano 4 miliardi e 700 milioni di investimenti pubblici e un ritorno fiscale di 4 miliardi e 600. Ora l'investimento pubblico diventa di 4 miliardi e 300, l'attivo è di 300 milioni". Parole che non hanno convinto però il premier. "Le turbolenze che ancora caratterizzano i mercati finanziari non consentono di prescindere da questa difficile situazione finanziaria, se vogliamo responsabilmente guidare l’Italia e evitare che siano messi a rischio i benefici che confidiamo saranno conseguiti con i sacrifici che abbiamo dovuto chiedere", ha spiegato Monti. Il premier non ha rinunciato a rivolgere una puntata polemica contro tutti coloro che lo hanno preceduto a Palazzo Chigi: "Non ci sentiamo di prendere un impegno finanziario che potrebbe gravare in misura imprevedibile sull'Italia. In passato, dai governi precedenti sono state assunte decisioni senza molto riguardo per le conseguenze di queste decisioni. Noi non vogliamo che il paese possa trovarsi in una situazione di difficoltà".

Parla Petrucci - Non ci sarà una candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. Lo ha detto il presidente del Coni, Gianni Petrucci, durante una conferenza stampa nel salone d'onore del Comitato olimpico nazionale italiano, dopo il no del Governo alla candidatura della capitale ai Giochi olimpici del 2020. Stando ad alcune indiscrezioni, durante la riunione del Consiglio dei ministri, Petrucci ha detto a Monti "Lei domani uscirà vincitore sui giornali, noi no".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ALBERTOITALIANO

    15 Febbraio 2012 - 14:02

    La decisione del governo Monti sulle Olimpiadi la dice tutta sulla situazione Italiana...... Bocciare Roma alla candidatura sulle Olimpiadi 2020 da parte di un governo di tecnici mostra la dura relatà dell'economia Italiana.....il governo di banche si comporta con il PAESE , così come le banche si comportano con i cittadini...negando finanziamenti! Non voglio fare campanilismo ( sono Romano) ma un evento di questa importanza , fa girare denaro , dal semplice venditore di souvenirs alla impresa che appalta grandi lavori ( creando lavoro) Chiaro sappiamo che i "Soliti Noti" in questi casi si approfittano...ma cavolo possibile che una nazione come l'Italia sia costretta a rinunce a eventi così importanti solo perchè non siamo in grado di garantire al paese una corretta amministrazione?? I Romani dicevano che il Popolo necessita " Panem et circenses"...ora ci toccano solo sacrifici e austerità...meditate perchè questa è l'anticamera della rivoluzione.

    Report

    Rispondi

  • totolemoko72

    15 Febbraio 2012 - 11:11

    Ma quale professore, il Rag. Fantozzi faceva di meglio. Parla di buonismo quando lui e' stato molto buono con le banche con l'evasione fiscale e con le assicurazioni. Sminuisce l'importanza del lavoro fisso quando lui e i sui "compari" e i loro filgli lo hanno. Mario Monti stai uccidendo l'economia italiana, i negozi chiudono e non girano i soldi. Idiota di un ipocrita !

    Report

    Rispondi

  • milco fadda

    15 Febbraio 2012 - 09:09

    Bravo Monti, bravissimo Monti, come ho già detto Lei è un bicchiere di acqua dolce in un mare di piscio ed io di quell'acqua dolce ne ho una gran sete, forse perchè sono stufo di bere piscio, ma d'altronde i politici non mi hanno fatto conoscere nient'altro!!!..Lunedì ho visto presa diretta e a quelli che non sanno perchè non si interessano, perchè sanno fare solo dei BLA BLA BLA BLA racconto brevemente cosa ho visto........(Nella città del Molise in onore del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, si organizza un bando per la costruzione di un auditorium da 5 milioni di euro.Una volta vinto iniziano i maneggi finché l’opera non viene messa sotto l’occhio vigile della Protezione Civile e la cosiddetta cricca: il progettista che vinse il bando nel frattempo è morto ma firma lo stesso progetti e richieste di varianti che fanno lievitare il costo fino a 55 milioni di euro con l’edificio non ancora finito per i festeggiamenti). Olimpiadi uguale a "Grande Evento", io direi BASTA!!!!!

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    15 Febbraio 2012 - 09:09

    .. di troppo nei recenti (dimenticati?) mondiali di nuoto, la stessa della metro romana in costruzione 'aggratis' - dicono - ma con lascito ai benefattori costruttori di concessioni per SOLI alcuni milioni di mc di edilizia alloggiativa, senza pensare che abbiamo ancora, arroma, monumenti e totem del passato mondiale di calcio del '90, abbiamo cattedrali dimenticate che stanno lì a testimoniare come tutto andò a buon fine, per coloro che lucrarono e fregarono fino all'impossibile, e che ci lasciarono la solita bella fetta di debito da accorpare a quello gigantesco già esistente! Con le olimpiadi ci sarebbe stata la solita fotocopia romana, già si.. sparlava della costruzione del nuovo villaggio olimpico di tor di quinto, dato in concessione ai soliti amici-parenti con una montagna di 'sollazzature' future. E' il governo di roma che non è credibile, qualcuno ha forse pagato nei recenti scandalucci tipo parentopoli?? E dei miliardi di buco di bilancio romano? Per me, BRAVO MONTI

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog