Cerca

A caccia di evasori sulle piste Blitz del fisco a Courmayeur

Un mese dopo Cortina, al setaccio degli ispettori alberghi, bar, negozio e ristoranti della celebre località valdostana

A caccia di evasori sulle piste Blitz del fisco a Courmayeur

Erano stati a Cortina nel pieno delle vacanze di Natale, quando la località turistica ampezzana è affollata di turisti da ogni angolo d'Italia e d'Europa. Oggi, invece, gli ispettori dell'Agenzia delle Entrate hanno scelto Courmayeur, fiore all'occhiello degli sport invernali in Val D'Aosta, affollata sia perchè febbraio è mese di settimane bianche sia perchè i milnesi adorando andarci per il week-end. Gli uomini del fisco, una decina in tutto coadiuvati dalla Guardia di Finanza, stanno spulciando i conti e i registri di cassa i conti di numerosi esercizi commerciali oltre che di alberghi, ristoranti e bar sulle piste da sci.

Boom incassi - Il piano di controlli a tappeto lanciato dal governo mira a limitare (con l'arma della «intimidazione») l'evasione fiscale, e a diffondere una nuova cultura della legalità. In occasione del primo blitz a Cortina, ci furono controlli su 35 esercizi commerciali, che quel giorno, per la presenza del fisco, registrarono il 300% degli incassi in più. Gli ispettori verificarono 251 proprietari di auto di lusso di grossa cilindrata, 42 dei quali avevano dichiarato 30.000 euro lordi di reddito.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    20 Febbraio 2012 - 11:11

    Fate studiare geografia ai finanzini.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    20 Febbraio 2012 - 11:11

    ma specialmente nel Sud, che ha appena (di nuovo) ricevuto alte leggi che lo sostengono favorendo tutto il territorio a scapito del Nord che non riceve mai attenzioni da nessuno, tranne quando lo si deve derubare per dare i soldi al Sud. Poco prima delle leggi erano stati dati (ma perché, poi?) 5,5 MILIARDI (Una cifra colossale bastante a ricostruire la California a nuovo) seguiti da leggi che premiano solo le ditte del Sud a scapito di quelle moto più capaci del Nord. Il Sud non ha diritto al'evasione dopo questo continuo stillicidio di attenzioni statali, il Nord ha il DOVERE d evadere, pena la propria estinzione (già ampiamente in atto). Io non ho nulla, ma non chiedo mai lo scontrino quando acquisto qualcosa, tanto i soldi vanno sempre a Roma e da lì in giù dove non sono stati guadagnati. Oltretutto mai è successo che se pagano tutti si paghi di meno, con un Sud simile non è possibile e questo è stato dimostrato da anni di storia di elargizioni a pioggia sul Sud che piange sempre

    Report

    Rispondi

  • tunnel

    20 Febbraio 2012 - 09:09

    A parte che chi non paga le tasse,non fa girare soltanto il Paese,ma fa girare anche i COG..NI a chi le paga,avete visto a Cortina? tutti brava gente,tutti VIRTUOSI, e invece... l'arroganza con cui i proprietari dei SUV rispondevano alle interviste,prendendo in giro a quelli che facevano il loro dovere e cioè pagando le tasse? Riguardo agli sprechi,corruzioni,sperpero di denaro pubblico,lo Stato ci deve pensare non noi, e se lo Stato è vampiro,la colpa è di quelli che fanno girare il Paese,rubando,truffando,corrompendo,sprecando purtroppo anche soldi nostri. Ben vengano i controlli,chi è pulito non deve avere paura di niente,anzi si deve mettere a piena disposizione delle autoritò i controllo e di non fuggire a gambe elevate. Guarda caso,dove sono stati fatti i controlli,gli incassi sono aumentati enormemente oltre il 350%,come mai se prima dei controlli emettevono tutti gli scontrini?Se i finanzieri portano tanta ricchezza ,allora in l'Italia,abbiamo risolto tutti i ....

    Report

    Rispondi

  • oasis77

    20 Febbraio 2012 - 08:08

    Giusti i controlli.. giusto che lo stato incominci a incassare tutti i soldi dovuti e mai pagati.. SPERO che questo però capiti anche per i napoletani però.. Spero che l'agenzia delle entrate vada da quei (ridendo per altro) non avevano neanche un registratore di cassa!!! SPERO che anche questi "nostri" cari napoletani PAGHINO il dovuto.. Il dovuto che non è mai stato versato in 30 anni... Ne dubito fortemente..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog