Cerca

Yara, spunta la nuova pista: dna porterà all'assassino?

Il codice genetico di un giovane ha molti punti in comune con quello rinvenuto sul corpo della piccola: killer un parente?

Yara, spunta la nuova pista: dna porterà all'assassino?

Una svolta nel giallo dell'omicidio di Yara Gambirasio? Possibile. Quarto Grado, programma di Retequattro, ha rivelato che nelle indagini sull'assassinio di Brembate ha fatto capolinuo il nome di un ragazzo il cui Dna ha dato molti punti di contatto con quello trovato sul corpo della ragazzina. Il codice genetico del giovante,  frequentatore della discoteca le Sabbie Mobili di Chignolo d’Isola, presenta infatti significative analogie con quello lasciato dall’assassino sul corpo della giovane ginnasta di Brembate di Sopra. Un parente del ragazzo potrebbe quindi essere l’assassino di Yara ed è questo il motivo per il quale gli inquirenti stanno prelevando campioni di dna a tutte le persone che hanno lo stesso cognome. Le ricerche dei parenti hanno portato a Gorno, un paesino della bergamasca di circa duemila anime, dove il profilo biologico è stato prelevato in massa. Ricostruire le parentele del ragazzo, infatti, potrebbe portare al responsabile dell’omicidio di Yara. Gli investigatori i sono rivolti anche all’anagrafe del Comune e agli archivi parrocchiali per risalire al ceppo familiare su cui stringere le ricerche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelocinque

    20 Febbraio 2012 - 17:05

    a voler far archiviare la posizione di Fikri,quale fretta e perchè debba avere la Ruggeri?, per me stanno perdendo solo del tempo,ne sono passati 15 mesi e se non rintracciano glì operai sfuggiti e a questo punto anche Fikri (la seconda traduzione non era sbagliata) si rimane nei dubbi da parte di noi cittadini nei VS confronti,e il caso brancola sempre nel buio più assoluto. Non capisco perchè abbia chiuso le indagini con il cantiere la PM Ruggeri che ci mostri che il cantiere non centrasse nulla con prove dimostrabili che contrastano tutti glì indizi e prova che Yara non sarebbe stata dentro il cantiere.Ho sì è vuluto insabbiare la pista del cantiere? chissà per quale interesse?

    Report

    Rispondi

  • angelocinque

    20 Febbraio 2012 - 17:05

    Per me,possono fare milioni di dna in tutta italia,ma la pista rimane quella insabiata con tanto di prove,quella del cantiere,i responsabili erano e lavoravano lì dentro,il marocchino Fikri nesà più degli inquirenti.Se in questa vicenda fosse coinvolto uno estraneo in qui sì sta dando caccia con il dna isolato adun ragazzo,significa che costui era complice con 1 o 2 operai delcantiere,poichè tuttalavicenda si è consumata lì nel cantiere.Impossibile che uno estraneo al cantiere,avrebbe portato la ragazzina dentro il cantiere senzaaver deicomplici, sempre sequesto dna va a buon fine,altrimmenti rimane sempre al centro solo alcuni degli operai del cantiere a commettere il delitto e la tentata violenza sessuale. Non condivido il lavoro investigativo della Ruggeri,e,ilfattoche Lei abbia già chiuso le indagini con il cantiere e operai che vi lavoravano spostando le indagini in altre direzioni. Le prove e glì indizi sono tante per escludere la pista del cantiere,,come pure la fretta a...

    Report

    Rispondi

  • blues188

    20 Febbraio 2012 - 11:11

    Lui saprà trovare il colpevole. Lui è bravissimo. Lui entro meno di 50 anni ci dirà chi è i colpevole. Lo farà Sottilmente, Salvo perdersi in chiacchiere e inquadrature da pensatore con lo sguardo a ciglio alzato solo da una parte.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    19 Febbraio 2012 - 18:06

    le analisi (gli èstato fatto DNA?)da perquisire la macchina.Poi,la traduzione imprecisa:ma chi hanno preso,per la traduzione?Secondo me l'assassino è lui.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog