Cerca

L'onlus per i poveri è ciellina e il Nobel Fo la censura

Durante uno spettacolo a Varese, il premio Nobel nega lo spot sul palco al "Banco Nonsolopane". Motivo: è di Comunione e liberazione

L'onlus per i poveri è ciellina e il Nobel Fo la censura

Incidente diplomatico al teatro Apollonio di Varese, dove sabato sera è andato in scena il "Mistero buffo" di Dario Fo. Nel foye, il banchetto di un gruppo di volontari cattolici, "Banco Nonsolopane onlus", raccoglieva fondi per i poveri. Prima dello spettacolo, il responsabile della Onlus, Angelo Micale, si reca nel camerino del premio Nobel, per chiedergli la possibilità di salire sul palco durante l'intervallo e spiegare al pubblico i motivi della raccolta fondi. I due chiacchierano amichevolmente, anche se Fo non risparmia critiche a cielle. Però acconsente allo "spot" sul palco.

Quando però comincia lo spettacolo, il direttore del teatro avvicina Micale e gli riferisce che Fo preferisce non dare spazio a un associazione legata a Cl, anche perchè il suo pubblico di sinistra non avrebbe capito. Morale della serata: la raccolta fondi della onlus si è conclusa con un disastro: appena 15 euro raccolti, a fronte dei 270 della settimana precedente, quando un altro artista aveva invece acconsentito all'annuncio sul palco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bisnonna!

    21 Febbraio 2012 - 18:06

    Pietoso ,per non usare un termine più forte,il comportameto dei " sinistri" Qualcuno ricorda ciò che fece Strada? "Gino Strada ha rifiutato i soldi del governo Berlusconi per Emergency. Non si prende denaro per gli ospedali da chi, partecipando alla guerra sia pure come cameriere del nuovo duce mondiale...." Io da quel momento non ho più inviato denaro per Strada,optando per altre onlus di " medici senza frontiere "

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    21 Febbraio 2012 - 16:04

    Si dimostra cosa e'..un uomo di M****

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    21 Febbraio 2012 - 15:03

    Andate a chiedere aiuti dove siete sicuri di trovare molto denaro. Lusi ad esempio sarebbe molto felice di farvi avere una cospicua offerta in cambio di preghiere.....

    Report

    Rispondi

  • aquasimplex

    21 Febbraio 2012 - 14:02

    Non è che Cl e la Compagnia delle Opere godano di grande reputazione, stando a quel che si legge sulla stampa. E' possibile che qualcuno voglia mantersi a debita distanza, senza avallarne le iniziative cosiddette umanitarie.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog