Cerca

Schettino, nuova accusa: cercò di nascondere tutto

Pm di Grosseto contro il comandante del Costa Concordia: "Non avvisò le autorità della gravità dell'incidente"

Schettino, nuova accusa: cercò di nascondere tutto

Francesco Schettino avrebbe cercato di celare il naufragio del Costa Concordia. L'ultima accusa della Procura di Grosseto al comandante è quella di "omessa comunicazione alle autorità marittime" dell'incidente contro gli scogli del Giglio. Gli è stata notificata contestualmente con gli avvisi di garanzia ai sette nuovi indagati di ieri. Per gli inquirenti Schettino deve rispondere nello specifico anche di non aver comunicato alla Capitaneria di porto di Livorno l'effettiva gravità della situazione, ritardando così le procedure di emergenza e soccorso. Schettino era già indagato dal 14 gennaio per omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono di incapaci e abbandono della nave. Proseguono intanto le operazioni di recupero dei corpi dei quattro dispersi trovati ieri, dopo che i 4 cadaveri di altre quattro persone erano stati individuati e portati a terra ferma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bellissimo

    23 Febbraio 2012 - 14:02

    Ma come faceva a celare il naufragio se nemmeno lui si era accorto che stava affondando?

    Report

    Rispondi

blog