Cerca

Il Comune nega l'omaggio al poliziotto ucciso dai br

A Palazzo Marino niente minuto di silenzio per il vicebrigadiere Antonio Custra, caduto negli scontri coi terroristi nel maggio '77

Il Comune nega l'omaggio al poliziotto ucciso dai br

Una promozione a capo di gabinetto per l'ex terorita Maurizio Azzollini, immortalato nel maggio 1977 mentre spara ai poliziotti in via de Amicis a Milano. E nemmeno un minuto di silenzio per ricordare in vicebrigadiere della polizia Antonio Custra, che propio in quegli scontri perse la vita. A chiederlo è stato, nell'ultimo consiglio comunale, il consigliere Pdl Carmine Abagnale, che quel giorno prestava servizio proprio accanto a Custra. Il presidente dell'aula, lo storico esponente della sinitra milanese Basilio Rizzo, ha però negato l'omaggio, promettendo invece un generico momento di commemorazione di tutti i caduti delle forze dell'ordine in servizio "in modo non collegato alla vicenda Custra"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maver58

    29 Febbraio 2012 - 09:09

    quanti inutili al mondo .....

    Report

    Rispondi

  • violacea

    28 Febbraio 2012 - 18:06

    pisapippa con gli occhi da fumato???? sbarrato???? avra' mica qualche problemino ???? di obbiettivita' certamente dal momento che si sente ancora ai tempi del 68!!!! poveri milanesi vi portera' allo sconquasso morale ed economico!!!

    Report

    Rispondi

  • Wolfesthain

    28 Febbraio 2012 - 17:05

    ..... vedi sindaco ( ti dò del tu come si usa tra Kompagni sinistri ) pensavo una cosa....Abbà " porello " è mezzo rotto..... il traliccio dell'alta tensione è sempre li... ..un giretto in Val di Susa ? Così tanto per gradire, per una vancanzina...potresti sparare " impunemente a qualche pulotto ( celerini negli anni 70 ) " e poi dai...vuoi mettere l'ebrezza di un bel volo... magari di testa...per essere sucuri....

    Report

    Rispondi

  • bisnonna!

    28 Febbraio 2012 - 15:03

    Pisapia, pende, pende come la torre di Pisa. Pende verso i terroristi come Ocalan o ex terroristi Azzollini , Lucia Pizzo, che vengono anche premiati con posti di rilievo. Ma di dedicare un minuto di silenzio per chi è mofrto sotto il fuoco del terrorista non se ne parla. Poveri milanesi,non v'invidio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog