Cerca

Orrore a Livorno: camionista sbranato da 10 cani randagi

Un uomo di 50 anni ucciso da un branco. E' stato assalito mentre agganciava un rimorchiatore: gli scarnificano le gambe

Orrore a Livorno: camionista sbranato da 10 cani randagi

Un camionista siciliano di 50 anni è morto sbranato da un branco di cani randagi. Il suo corpo è stato trovato nel piazzale di una ditta di autotrasporti in località Biscottino, a Collesalvetti, in provincia di Livorno. A prendere atto di quanto accaduto è stato il Nucleo investigativo dei carabinieri di Livorno, che ha comunque aperto un'indagine sull'episodio. Secondo quanto è stato ricostruito con l'aiuto del medico legale e del pm di turno, Gianfranco Petralia, l'uomo, Guido Guastella, stava agganciando un rimorchio quando è stato aggredito da una decina di cani randagi. Il camionista avrebbe provato a fuggire, ma senza riuscirci.

Le gambe scarnificate - A trovare il cadavere è stata la donna delle pulizie dell'azienda, intorno alle 10.30 di martedì mattina: il corpo giaceva riverso a terra e la decina di cani era ancora attorno all'uomo. Il corpo è stato trascinato dai cani dal rimorchio fino a una recinzione. L'intervento di un ambulanza si è rivelato inutile. Sarà l'autopsia a chiarire definitivamente le cause del decesso, per comprendere se il camionista sia morto per l'aggressione o se per un malore. Guastella riportava morsi in varie parti del corpo, in particolare alle gambe, che sono state trovate scarnificate. Tracce di sangue e resti dei vestiti della vittima sono stati rinvenuti in tutto il piazzale della ditta. Secondo quanto si è appreso, nell'area vivono nove cani randagi di taglia grossa, che vengono nutriti da una donna che vive in una roulotte e che sarà sentita dai carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    29 Febbraio 2012 - 20:08

    ma la rumena pezzente,dava da mangiare a 9 cani' e a lei non facevano nulla? e allora? non è che l'uomo ha cercato di allontanare in malo modo uno e sono arrivati gli altri?mah! speriamo come dicono,che era già morto.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    29 Febbraio 2012 - 13:01

    Dalle mie parti il randagismo non esiste. Da anni ormai i randagi , cani e gatti , vengono raccolti nei centri appositi che sono supportati dal volontariato e dalla gente comune che adotta i cani a distanza per piccolissime cifre annue. Anche nei supermercati i cestini per la raccolta cibo destinata ai canili vengono sempre riforniti dalle persone che per pochi centesimi regalano una scatoletta di alimenti per animali. Tranne qualche pirla che acquista il cane " bello" , chi vuole un animale lo prende al canile, vaccinato e chippato.Questi fatti tragici ( sempre che sia vero ) accadono per incuria e inciviltà , non dimenticherò mai l'episodio dell'ospedale di Napoli ( non ricordo quale) nei cui giardini , per anni , hanno stazionato cani affamati che mordevano pazienti e personale , senza che l'amministazione locale intervenisse. E i cani di Pompei? Tanti , che circolano tra i turisti giapponesi che osservano stupiti.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    29 Febbraio 2012 - 00:12

    se poi scappano e aggrediscono qualcuno ,è spiegabile.Ho visto cani randagi bere acqua saponata versata sulla strada da un barista che siè rifiutato di dargli un pò d'acqua,pigliandolo a calci e per poco non siamo venuti alle mani.Eppure quando si ha un cane in casa da padroni,valutiamo la loro intelligenza,i loro sentimenti quasi umani di fedelta',ecc....a parte alcuni uomini che farebbero bene a non esserlo,padroni,e non capisco perché li hanno,tenendoli legati con corde di pochi cm,maltrattandoli che se poi scappano e aggrediscono,si capisce,e poi li abbandonano e vidi un cane che si agrappava alla macchina e la rincorreva disperato.....Ma per carità! Cento volte meglio le bestie.Non parliamo di quelli che li addestrano a diventare feroci per guadagnare,colle lotte coi cani!! il mio vicino,metteva un cane pure cieco,tutta la giornata sul balcone con un sole torrido e senza acqua ,senza un pò d'ombra finché nonlo minacciai di denunziarlo e mise una tenda e un pò d'acqua.Divinizzare?

    Report

    Rispondi

  • romano75

    28 Febbraio 2012 - 22:10

    Io più indegno di dei cani randagi che hanno ucciso un essere umano, e magari padre di famiglia. Provo solo tristezza per le tue parole ma ti capisco, nella tua vita oltre a qualche animale solo qualche persona ti compatisce o ti sopporta, e sarà quasi sicuramente perchè è pagata per seguirti credo. La mia era una provocazione, gli animali non vanno maltrattati ma ora si stà esagerando nella difesa a oltranza di qualsiasi tipo di animale e comunque la ricerca scientifica deve SEMPRE andare avanti nel rispetto delle leggi naturalmente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog