Cerca

Schettino mente e ha lacune Collega contro il comandante

La lettera inviata dal capitano Palombo a Costa Crociere. Altre accuse: nel 2010 un incidente, al Giglio non riusciva a leggere il radar

Schettino mente e ha lacune Collega contro il comandante
Agli atti dell'inchiesta c'è anche una lettera - pubblicata dal Corriere della Sera - che il comandante Mario Palombo nel 2003 invia al direttore delle risorse umane della Costa Croceria, Sergio Repetto. Nella lettera non si mettono in dubbio le sue doti professionali ma alcuni aspetti caratteriali. Ecco che cosa scrive: Ha alcune lacune relative alla gestione del personale e discilpina di bordo. non c'è stato inizialmente con me un buon rapporto in quanto per orgoglio professionale o per i suoi motivi caratteriali il signor Schettino preferiva mentirmi piuttosto che ammettere di avere sbagliato. E' solo una delle ultime rivelazioni sul comandante del Concordia. Secondo il tabloid britannico Daily Mail, già nel giugno 2010 Schettino entrò a velocità troppo elevata nel porto tedesco di Warnemunde, causando un incidente. Il suo primo ufficiale la sera del naufragio al Giglio, Ciro Ambrosio, ha invece rivelato che Schettino il 13 gennaio era senza occhiali e non vedeva bene il radar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blackbird

    03 Marzo 2012 - 20:08

    Più che una lettera che mette nei guai Schettino mi sembrano parole che coinvolgono Costa. Evidentemente non hanno tenuto conto della valutazione fatta nel 2003 e lo hanno promosso al comando di una nave. La valutazione più grave non riguarda tanto le competenze professionali che possono essere acquisite, ma l'aspetto caratteriale e la propensione a mentire, che non cambieranno di certo.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    03 Marzo 2012 - 10:10

    vengono pubblicate? Chi l'ha spedita la lettera,? Quest'altro,che aspira a qualifica di EROE pure lui?

    Report

    Rispondi

blog