Cerca

I due fucilieri tengono duro: "Ce la faremo"

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, si sono tagliati i capellli e hanno regolato la barba: Sono fiduciosi e aspettano

I due fucilieri tengono duro: "Ce la faremo"

Il maresciallo Massiliano Latorre, 44 anni, e il sergente Salvatore Girone, 34 anni, hanno tagliati i capelli e regolato la barba. "Ce la faremo, certo che ce la faremo. Per mari e per monti", dicono al Corriere della Sera. Tengono duro, sono fiduciosi, ma sono apparsi abbastanza provati. Quasi tutti i giornali indiani hanno giudicato male il "trattamento speciale" riservato ai "colpevoli, banditi italiani" e soprattutto il menu differenziato. I marò hanno chiesto di mangiare cibo italiano e la polizia non ha fatto problemi: provvederà a tutto l'addetto militare del consolato. I due si sono sentiti con le rispettive mogli.E aspettano. 

La telefonata del ministro - Il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, ha avuto oggi un colloquio telefonico con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i fucilieri di Marina trattenuti in India. A renderlo noto è lo stesso ministero.   Ai due militari Di Paola "ha garantito il massimo impegno delle istituzioni italiane per una soluzione dalla vicenda che li vede coinvolti. "L'Italia tutta è con voi, al vostro fianco. Lo siamo stati fino ad ora. Continueremo ad esserlo".

Convocato l'ambasciatore - Nuova protesta dell’Italia contro l’India per il trattamento riservato ai due marò: la Farnesina ha reso noto che questa mattina il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha convocato l’ambasciatore indiano a Roma a cui ha presentato "la ferma protesta" a nome del governo contro il comportamento delle autorità indiane nei confronti dei nostri due militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maxbrasil

    09 Marzo 2012 - 23:11

    ......e torneranno a casa...pero' che soddisfazione sarebbe, andarceli a prendere senza sparare un colpo... Un'azione rapida, pulita, che smacco per l India e quale gratificazione per noi tutti ! Comsubin e Colmoschin nel silenzio più totale, di notte, che spettacolo. Ci sono delicati equilibri e danari molti danari nel mezzo. Pero' se le cose si mettessero male comsubin......

    Report

    Rispondi

  • giulio50

    06 Marzo 2012 - 10:10

    credo che il governo italiano dovrebbe prendere una decisione. anche se impopolare ma dovrebbe inviare un paio di navi ormeggiate , sempre in acque internazionali davanti alle coste indiane. grazie. buon giono geom . giuliano donati

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    06 Marzo 2012 - 10:10

    Ecco, questo e' uno spinoso fattaccio che potrebbe far nascere seri problemi fra due stati indipendenti : anche a costo di impugnare le armi? E perche' no ! Se e' vero che il governo indiano ha violato le leggi internazionali; se e' vero che la magistratura locale con un espediente che non li fa onore ha disposto il trasferimento in carcere dei due maro' della S.Marco accusati di omicidio per aver sparato(o difeso) cio che rappresenta la bandiera del proprio Paese; se e' vero che la stampa mondiale e' quasi tutta di opinione contraria a quella del Governo Indiano : per comportamento ,per procedure e per diritto internazionale; allora: un Governo come il nostro e' capace di tirare fuori i coglioni e mostrarli al mondo che i due maro' valgono l'ONORE di un intero popolo!!!Sara' capace il governo Italiano mostrare i muscoli? E' solo tempo sprecato. Si affama la povera gente e fingono di non sapere. Moriremo in solitudine,disprezzati come popolo e soprattutto senza ONORE !!!

    Report

    Rispondi

blog