Cerca

Ramazzotti non va al Sud: "Concerti poco sicuri"

Eros dopo la tragedia di Reggio allo show della Pausini: "Spazi inadatti, menefreghismo e poca professionalità"

Ramazzotti non va al Sud: "Concerti poco sicuri"

Spazi inadeguati, menefreghismo, scarsa professionalità. Per questo, Eros ramazzotti a fare concerti nel sud Italia non va più. "Amo quei posti e il calore della gente" dice il cantante in un'intervista a Repubblica "ma gli spazi per la musica nel sud sono spesso assolutamente inadeguati e il rischio di incidenti aumenta". L'altroieri notte un impiantista è morto mentre stava montando il palco per lo show di Laura Pausini a Reggio Calabria. Ramazzotti lo conosceva: "Matteo Armellini è stato con me in tutti i tour, abbiamo giocato un sacco di volte a pallone nel backstage. Era un bravissimo professionista". Il punto è che "in Italia la musica conta troppo poco. Sicuramente meno della squadra di calcio o di basket locale. All'estero è diverso: si va in impianti modernissimi, efficienti e sicuri perchè là si è capito il giro d'affari che i grandi eventi musicali sono in grado di muovere per le città che li ospitano".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Simon'79

    10 Marzo 2012 - 16:04

    Non capisco questa permalosità e questo livore rispetto alla frase detta da Ramazzotti, non ha mica offeso nessuno: è un dato di fatto che il numero degli incidenti sul lavoro al sud è più alto che al nord, ed è per questo che bisognerebbe indignarsi e reagire. L'incidente a Trieste è stata una cosa completamente diversa: là è crollato il palco, qui ha ceduto la struttura del palazzetto, che quindi era inadatta per sopportare il peso del palco ma è stata dichiarata comunque idonea. A Trieste è stato un incidente, a Reggio una tragedia che si poteva e si doveva evitare, inutile nascondersi dietro un dito...

    Report

    Rispondi

  • Palmiro Fazzari

    08 Marzo 2012 - 07:07

    Non mi sembra che, quando non eri nessuno ti preoccupavi della sicurezza, oggi che puoi permetterti di farlo o meno un concerto, visto che nn c'è più il bisogno di quattrini, esci con questa stronzate, purtroppo sei un BUFFONE come tutti altri finti moralismi, vi svegliate solo ed esclusivamente quando c'è una tragedia, perchè non prima? La sicuerezza è sempre stata così, e purtroppo sarà sempre così. Fatti na serenata a casa tua, e non rompere i coglioni anche tu adesso ok. Buona serenata imbecille.

    Report

    Rispondi

  • ivonno

    06 Marzo 2012 - 20:08

    Fai bene Eros.

    Report

    Rispondi

  • tatankayotanka

    06 Marzo 2012 - 19:07

    Al sig. Ramazzotti regalerei intanto una bella cartina geografica (se non la legge al contrario!) per vedere se la Calabria e il Friuli sono vicini come lui pensa, magari imparerebbe che l'incidente precedente, a Trieste, è successo a mille km dal quello di due giorni fa. O il cantante pensa che in Italia ci sia solo il sud, che va dalle alpi alla Sicilia? Detto questo, parlo a livello personale, non ho mai apprezzato niente dell'arte e delle cose fatte da questo signore. Anzi no, mi correggo, una cosa che ha fatto in vita sua merita senz'altro una menzione: aveva sposato quella gran gnocca della Hunziker! Quello è stato il capolavoro di Ramazzotti. Pensasse un poco prima di parlare...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog