Cerca

Liberiamo i marò: le firme su Libero, clicca per aderire

Migliaia di lettori hanno risposto all'appello del nostro giornale per la liberazione dei due militari: in edicola il primo elenco

Liberiamo i marò: le firme su Libero, clicca per aderire
Libero a fianco dei due marò italiani in carcere in India. Il direttore Maurizio Belpietro lancia un appello al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affinchè il Quirinale si muova direttamente per aiutare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Sul quotidiano in edicola oggi, mercoledì 7 marzo, troverete il primo elenco. Domani le altre firme che continuano ad arrivare in redazione.

Fate sentire la vostra voce:  scrivete una mail all'indirizzo liberiamoimaro@liberoquotidiano.it

Aderite all'appello scrivendo il vostro nome e cognome

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • adry mc nab

    28 Marzo 2012 - 09:09

    Buon giorno. “LIBERO” A mio parere nessun militare puo essere giudicato se non dal suo stato d’appartenenza. La finiremo di farci mettere i piedi in testa. A questo punto io come stato posso avvertire la 1° la 2° volta, ma alla 3° vado a liberarli, manderei i COMSUBIN “specializzati ad’agire dietro le linee nemiche” Un saluto a tutti Adriano, ex lagunare

    Report

    Rispondi

  • Matteo_65

    12 Marzo 2012 - 19:07

    pett. "LIBERO", mi unisco nella campagna per la liberazione dei nostri lagunari.Però mi chiedo dove fosse "LIBERO",nella vicenda di Amanda Knox, quando il nostro paese veniva insultato dai "democratici" media americani? Neanche l'Iran ha subito tanti insulti.E' venuto il momento di difendere il nostro paese,anche in quella vicenda?E' ora di rispedire indietro quegli insulti,come farebbe qualsiasi popolo con un minimo di dignità. Vuole iniziare anche questa campagna? Ho scrittto al Direttore Belpietro,ma non si è mosso ancora niente.Non è che ci sia il solito difetto,di mettersi in ginocchio,quando c' è l'America di mezzo? Luigi.

    Report

    Rispondi

  • Matteo_65

    12 Marzo 2012 - 19:07

    Spett. "LIBERO", mi unisco nella campagna per la liberazione dei nostri lagunari.Però mi chiedo dove fosse "LIBERO",nella vicenda di Amanda Knox, quando il nostro paese veniva insultato dai "democratici" media americani? Neanche l'Iran ha subito tanti insulti.E' venuto il momento di difendere il nostro paese,anche in quella vicenda?E' ora di rispedire indietro quegli insulti,come farebbe qualsiasi popolo con un minimo di dignità. Vuole iniziare anche questa campagna? Ho scrittto al Direttore Belpietro,ma non si è mosso ancora niente.Non è che ci sia il solito difetto,di mettersi in ginocchio,quando c' è l'America di mezzo? Luigi.

    Report

    Rispondi

  • caron

    12 Marzo 2012 - 16:04

    Vogliamo a casa i marò con le scuse del governo indiano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog