Cerca

I bergamaschi allo sbando: più droga che a Milano

Dato choc dell'Istituto Mario Negri, che ha analizzato le acque dei depuratori della bassa provincia: 28 dosi ogni mille abitanti

I bergamaschi allo sbando: più droga che a Milano

Nella Bassa Bergamasca viene consumata più droga che a Milano. Lo ha scoperto uno studio realizzato dall’Istituto Mario Negri. A commissionarlo sono stati l'Associazione genitori antidroga Aga, comunità di recupero di Pontirolo, il Comune di Caravaggio e la Cogeide Spa, la società che gestisce il depuratore di Mozzanica. Non a caso, visto che lo studio è stato effettuato analizzando proprio le acque del depuratore in cui confluiscono le fogne di 17 paesi della della zona ovest della pianura bergamasca in cui vivono 90.000 persone.

Secondo i risultati ogni giorno in quei 17 paesi vengono consumate 2.520 dosi di cannabis, 540 dosi di cocaina e 90 di eroina. Un dato in aumento rispetto a un primo studio del 2009 la cannabis (le dosi erano 2.293) e la cocaina (erano 511), mentre sono stabili quelle di eroina. Unico dato in calo quello dei consumi di metamfetamine, scese da 258 dosi al giorno a numeri irrisori. Questo significa che gli abitanti dei 17 paesi bergamaschi consumano, con le loro tremila dosi al giorno, più droga dell’intera Milano, con una media di 28 dosi ogni mille abitanti, contro le 25 della metropoli. Che viene superata anche analizzando la sola cocaina: 6 dosi ogni mille persone contro 4,79.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    09 Marzo 2012 - 09:09

    A parte gli scherzi,la cocaina viene smaltita attraverso le orine.Dopo vari passaggi a volte arriva al depuratore,ma ho l'impressione che tali valori siano alterati dal processo di depurazione,in cui come è noto viene usata soda caustica,cloruro ferrico,ammoniaca flocculanti ecc.ecc.ecc.che potrebbero legarsi e reagire chimicamente in parte con i residui della cocaina espulsi dal corpo..Il piu delle volte arriva direttamente nel fiume.Se a Bergamo hanno trovato valori altissimi,alla foce del Po gli strumenti di laboratorio salterebbero per aria. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    08 Marzo 2012 - 19:07

    Ognuno che venga trovato positivo al test verrà sospeso da qualsiasi attività lavorativa con l'obbligo di non potere usare nessun mezzo che richieda la patente. Beccati la prima volta sospensione per un mese, senza stipendio. parlamentari inclusi. La successiva, per un anno. Credo che in breve l'uso di droghe calerebbe paurosamente e finalmente Capitanuncino potrebbe tornare a pescare tranquillamente in acque cristalline.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    08 Marzo 2012 - 16:04

    investimenti per drogati a guida delle auto ecc.......

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    08 Marzo 2012 - 15:03

    Se vado a pescare in qualche fiume li vicino e prendo qualche pesce,corro il rischio di essere arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog