Cerca

Adesso multano anche l'8 marzo: blitz per la festa della donna

Nuova operazione delle Entrate: a Roma l'epicentro. Controllati anche i venditori di mimose. Attilio Befera insaziabile

Adesso multano anche l'8 marzo: blitz per la festa della donna

Fisco implacabile. Gli ispettori dell'agenzia delle Entrate non si fermano davanti a nessuno. Nemmeno alle donne e alla loro festa, caduta ieri, giovedì 8 marzo. L'insaziabile Attilio Befera, nel giorno della celebrazione dell'universo femminile, ha ordibato un nuovo blitz-spettacolo a Roma e in mezza Italia: sono stati controllati anche i venditori di mimose, oltre a decine di locali.

La tempistica - I controlli hanno avuto come loro epicentro la Capitale, in particolare i quartieri Eur e Piramide), ma anche diverse località del litorale: da Fiumicino ad Anzio, da Nettuno ad Ardea e fino a Pomezia. In totale gli 007 del fisco scesi in campo nel giorno della festa della donna erano 110: si sono spinti anche in Emilia-Romagna e in Puglia. La tempistica dell'ultimo blitz è stata tutto fuorché casuale, perché l'8 marzo i fiorai fatturano molto di più rispetto a una giornata normale. Non c'è pace, insomma, nemmeno nel giorno della festa della donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    12 Marzo 2012 - 18:06

    poi onestamente non so,dal mio punto di vista pro-donne,chi ha messo come emblema quello schifo di fiori nemmeno odorano,che fanno bello sull'albero ma cosi fanno pena:a mettere un'orchidea o che altro,con tanti bellisimi fiori ci si sprecava!

    Report

    Rispondi

  • Dedy

    10 Marzo 2012 - 09:09

    Non capisco quelle frecciatine che i giornalisti di "Libero" continuano a tirare al governo Monti perchè cerca di far pagare le tasse a chi non le ha mai pagate. Non fate mica bella figura, sembra che anche voi siate di quelli! Io dico che la Finanza ha fatto bene a controllare gli scontrini anche l'8 marzo. Non avete ancora capito che chi ha sempre pagato regolarmente le tasse è arcistufo di pagare per i lazzaroni? Vi consiglio di darvi una regolata se non volete essere cancellati dalla mia lettura! credo che molti la pensino come me!

    Report

    Rispondi

  • s.cipria

    10 Marzo 2012 - 07:07

    Non riesco a comprendere questa campagna giornalistica che tende a screditare l'operato dell'Agenzia delle entrate. Da povero dipendente pubblico che non vede i suoi soldi delle tasse perche' gli vengono trattenuti alla fonte, sono contento che finalmente si faccia qualcosa di concreto contro gli evasori fiscali. Negli ultimi decenni ho letto solo chiacchiere sull'entita' dell'evasione fiscale italiana, anche sul vostro giornale, e adesso che qualcosa di concreto si comincia a mettere in atto, il vostro giornale mette in piede questa odiosa, ai miei occhi, campagna denigratoria. Cosa dovrebbe fare l'agenzia delle entrate per soddisfarei vostri requisiti? E dire che ero un affezionato lettore del vostro quotidiano ma secondo la mia modesta opinione, da quando Monti e' andato al governo avete completamente perso la bussola

    Report

    Rispondi

  • kaiser58

    09 Marzo 2012 - 21:09

    Articolo a dir poco demenziale!!!! La lotta agli evasori deve essere fatta a 360° e 365 giorni all'anno. Chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere e gli altri.... in galera!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog