Cerca

Vince Superenalotto, giudice: Dia i soldi alla ex moglie

Un divorziato senza lavoro incassa 1,8 miliardi di lire con la nuova compagna. Cassazione: ora versi gli alimenti

Vince Superenalotto, giudice: Dia i soldi alla ex moglie

Sei malato, senza lavoro e divorziato da anni ma hai appena vinto molti euro al Superenalotto? Bene, preparati: parte di quei soldi ti serviranno per pagare gli alimenti alla tua ex moglie. Lo ha stabilito la prima sezione civile della Cassazione cha ha rigettato il ricorso di un uomo contro le sentenze con cui il tribunale e l'Appello di Cagliari avevano disposto il suo obbligo di corrispondere un assegno di 115 euro al mese alla moglie e di 500 euro al figlio non ancora indipendente economicamente. Tutti i giudici avevano riconosciuto che l'uomo non poteva lavorare a causa delle cattive condizioni di salute, ma la vittoria di 1,8 miliardi delle vecchie lire al Superenalotto, giocando in coppia con la nuova compagna, metteva tutto in secondo piano. Secondo i magistrati grazie al sostanzioso gruzzolo l'ex marito poteva mantenere sè, la nuova compagna e in parte anche la vecchia famiglia. La Suprema Corte ha ribadito che "ai fini della determinazione del tenore di vita al quale va ragguagliato l'assegno di divorzio", si legge nella sentenza n. 3914 depositata lunedì, si deve "avere riguardo agli incrementi delle condizioni patrimoniali del coniuge obbligato che costituiscano naturale e prevedibile sviluppo dell’attività svolta durante il matrimonio". Insomma, spiega la corte, l'assegno di mantenimento non può essere in alcun caso maggiorato in caso di miglioramento della situazione patrimoniale del marito e padre, ma può essere sempre imposto in casi eccezionali come una vincita al Superenalotto.

 



 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LADONNADISION

    14 Marzo 2012 - 13:01

    è come tornare a quando viaggiavamo con le ruote quadre!!! Ben venga il fatto di non foraggiare la moglie dopo un divorzio! Approvo, approvo in pieno!!! Dopo un giusto tempo di messa a punto della situazione, dopo aver lasciato decantare il colpo al cuore di essere stata lasciata per una sgallettata che ha la metà dei tuoi anni e una dose di puttanaggine in più......, ti devi arricciare le maniche e cominciare a remare. Perchè da quell'uomo di merda che è stato tuo marito tu non devi prendere nulla, nemmeno un biglietto della Sita!! Devi fare da te cara, da te!!! Per quanto riguarda il figlio è altra cosa. IL figlio è stato fatto in DUE, non è che lo sperma te lo ha mandato via posta!! Al tempo, la situazione viaggiava su binari convergenti ed era un tutto amore amore. Oggi, che il movimento è cambiato il figlio si rinnega? Ma che cazzo di uomo sei? Ma sopratutto chi credi di essere? Vile e vigliacco paga, senza remore, PAGA!!!

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    13 Marzo 2012 - 18:06

    Chi lo ha fatto il figlio, lui o lo Spirito Santo? A questo punto, se non ha le possibilità, d'accordo, ma nel momento in cui le ha (e 1,8 miliardi di vecchie lire non sono pochi), è giusto che passi un assegno mensile a moglie e figlio. Che poi ci siano mille cavilli legali sotto non m'interessa. Mi sembra che il manteniomento sia doveroso.

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    13 Marzo 2012 - 17:05

    a lui rimangono un sacco di soldi che per spendere tutti dovrebbe campare un'altra vita --- a meno che non si faccia insegnare da Lusi - --

    Report

    Rispondi

  • blackindustry

    13 Marzo 2012 - 14:02

    in occidente non si fanno più figli e ci si sposi sempre meno... Se un uomo si sposa e fa un figlio sta mettendo il suo scroto dentro una tagliola tra le mani della moglie! Se si lasciano,la casa va al figlio e col figlio i giudici ci mettono la moglie in casa. E il marito se ne deve andare fuori dalla sua casa! Anche se il divorzio è avvenuto per colpe di lei, tipo tradimento, o disinnamoramento o qualsivoglia altra ragione. O si hanno due case o si finisce a casa dei propri vecchi genitori o peggio sotto un ponte. Le donne stanno approfittando del giusto equilibrio che ottennero con la rivoluzione sessuale. Per colpa loro non si fa una buona parte dei figli che si sceglie di non fare (a parte problemi di soldi) mentre i musulmani ne fanno uno all'anno per famiglia. E in futuro comanderanno i loro numeri,e le nostre donne torneranno in cucina,mute a cucinare e a subire sesso. Se no sono colpi e torture. Purtroppo questo è quello che sta avvenendo. Donne miopi...

    Report

    Rispondi

blog