Cerca

La coppia gay non è legale però ha più diritti degli etero

Cassazione, sentenza singolare: "Con le attuali leggi imossibile matrimonio omo, ma va applicato trattamento omogeneo"

La coppia gay non è legale però ha più diritti degli etero

Le coppie omosessuali hanno "diritto alla vita familiare" e a "vivere liberamente una condizione di coppia" con la possibilità, in presenza di "specifiche situazioni", di un "trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata". Così la corte di Cassazioni, in una sentenza depositata giovedì 16 marzo, che muove dalla premessa che con l'attuale legislazione le coppie omo "non possono far valere il diritto a contrarre matrimonio né il diritto alla trascrizione del matrimonio celebrato all'estero". Una sentenza singolare che di fatto stabilisce delle deroghe al primo articolo della Costituzione, che prevede che "tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge, senza alcuna distinzione di sesso, lingua, razza, religione e opinioni politiche": già, perché secondo la Cassazione privilegi o aggravanti verranno applicati in funzione non del sesso, ma dei gusti sessuali. Un volo pindarico secondo il quale, in buona sostanza, la coppia gay non è legale ma ha più diritti degli eterosessuali.

Gli stessi diritti - Il verdetto è stato depositato al termine di un iter giudiziario avviato da una coppia gay della provincia di Roma che si era sposata all'Aja, in Olanda, e che chiedeva la trascrizione dell'atto di nozze in Italia. La richiesta era stata respinta dalla prima sezione civile della Cassazione, che ha però stabilito che anche per le coppie gay devono valere gli stessi diritti assicurati dalla legge a qualsiasi coppia etero, e pertanto "possono adire i giudici comuni per far valere, in presenza di specifiche situazioni, il diritto ad un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata".

Strasburgo e le nozze gay - La pronuncia della Cassazione ha seguito quella del parlamento di Strasburgo, che martedì pomeriggio ha chiesto il riconoscimento dei matrimoni omosessuali in tutti i Paesi europei. In sostanza, con la sentenza 4184, la Cassazione ha stabilito che anche per le coppie omosessuali devono valere gli stessi diritti assicurati dalla legge a qualsiasi coppia etero. Secondo la Suprema Corte "i componenti della coppia omosessuale, conviventi in stabile relazione di fatto, se secondo la legislazione italiana non possono far valere né il diritto a contrarre matrimonio né il diritto alla trascrizione del matrimonio contratto all'estero, tuttavia, poiché titolari del diritto alla 'vita familiare' e nell'esercizio del diritto inviolabile di viviere liberamente una condizione di coppia e del diritto alla tutela giurisdizionale di specifiche situazioni, segnatamente alla tutela di altri diritti fondamentali, possono adire i giudici comuni per far valere, in presenza di specifiche situazioni, il diritto a un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    16 Marzo 2012 - 20:08

    che tale è.Se la specie umana dipendesse da loro,ci estingueremmo in poco tempo. non parliamo di quei disgustosi raduni gay,orgoglio gay,un corno,in quei modi.

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    16 Marzo 2012 - 19:07

    con tutto questo parlarne, i media mi impongono ogni giorno il problema gay.; non me ne frega niente, non ne viglio sapere, facciano quel che vogliono, ma stanno rompendo gli zebedei: in televisione sono dappertutto e se non sei gay non fai notizia ... basta, avete acquisito i diritti di partità ??? bene, ora, per favore, ritiratevi a casa .

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    16 Marzo 2012 - 19:07

    Da "Latin Lover" a…"EVASORI FICALI". Satireggiando un po’ al di quà ed al di là del Piave. Un tempo la nostra amata Patria veniva citata quale esempio di civiltà e cultura, come Terra di Santi, Poeti, Navigatori. Oggi con la scusa dell'Amore Libero - o meglio Libertino – per demerito e colpa della depravazione della sua evoluta (?) Società, divenuta liberta ( leggi antica Roma se non sai) ; privata di tutto, anche dei suoi MILLENARI VALORI FONDANTI CIVILI E RELIGIOSI; senza più rispetto per il decaduto amore verso l’altrui e per di più, amorale; chiamata paradossalmente "MODERNITA' “ dai suoi corrotti Soloni, imperanti in tutti i campi dello scibile umano; con l'avvento di lesbiche, omosessuali, transgender, finocchi e altre piante erbacee annesse e connesse, penso che i nostri conclamati Uomini Amatori, riconosciuti dal mondo femminile del globo, verranno ricordati dalla storia dei tempi, non più come tali ma come totali "EVASORI FICALI". Le donne mi domanderete ? Ma non hanno forse ottenuto l’agognata parità ? Che c’azzecca di loro ? Chissà se il vigente governo bocconiano, Preside -Tassator compreso, così attento a cambiare nel pensiero persino l'Itala Gente, ne aveva tenuto conto di questa grande opportunità, nel mezzo del cammin del suo paranoico lavorio tassereccio; a breve, oltre al respiro, penso che tasserà anche le flautolenze umane e animalesche. Spero ad un ripensamento, confidando su Madre Natura e sul Divino Amore che certamente tornerà. Ai posteri, gente di mala e buona fede. lapolide.

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    16 Marzo 2012 - 18:06

    Da "Latin Lover" a…"EVASORI FICALI". Satireggiando un po’ al di quà ed al di là del Piave. Un tempo la nostra amata Patria veniva citata quale esempio di civiltà e cultura, come Terra di Santi, Poeti, Navigatori. Oggi con la scusa dell'Amore Libero - o meglio Libertino – per demerito e colpa della depravazione della sua evoluta (?) Società, divenuta liberta ( leggi antica Roma se non sai) ; privata di tutto, anche dei suoi MILLENARI VALORI FONDANTI CIVILI E RELIGIOSI; senza più rispetto per il decaduto amore verso l’altrui e per di più, amorale; chiamata paradossalmente "MODERNITA' “ dai suoi corrotti Soloni, imperanti in tutti i campi dello scibile umano; con l'avvento di lesbiche, omosessuali, transgender, finocchi e altre piante erbacee annesse e connesse, penso che i nostri conclamati Uomini Amatori, riconosciuti dal mondo femminile del globo, verranno ricordati dalla storia dei tempi, non più come tali ma come totali "EVASORI FICALI". Le donne mi domanderete ? Ma non hanno forse ottenuto l’agognata parità ? Che c’azzecca di loro ? Chissà se il vigente governo bocconiano, Preside -Tassator compreso, così attento a cambiare nel pensiero persino l'Itala Gente, ne aveva tenuto conto di questa grande opportunità, nel mezzo del cammin del suo paranoico lavorio tassereccio; a breve, oltre al respiro, penso che tasserà anche le flautolenze umane e animalesche. Spero ad un ripensamento, confidando su Madre Natura e sul Divino Amore che certamente tornerà. Ai posteri, gente di mala e buona fede. lapolide.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog