Cerca

Di Pietro "miracolato", dopo l'operazione scopre l'Italia

Il leader Idv si confessa dopo l'intervento al cuore: "Ho visto il mondo fuori dal Palazzo, c'è chi non arriva a fine mese"

Di Pietro "miracolato", dopo l'operazione scopre l'Italia

Dopo l'intervento chirurgico all'arteria ostruita, Antonio Di Pietro torna in pista. Al Fatto quotidiano parla della sua convalescenza, ammette: "Mi sento un po' un miracolato dal controllo che tutti dovrebbero fare intorno ai sessant'anni. In ospedale ho visto una realtà incredibile, il mondo che sta fuori dal Palazzo che non arriva a fine mese. O parliamo a loro oppure saremo uccisi dalle metastasi di Tangentopoli e del berlusconismo". Il leader di Italia dei Valori sarà ospite della puntata di Servizio Pubblico dedicata all'anniversario di Mani Pulite, parla della malattia personale ma anche dei mali di quelli del nostro Paese: "Lo Stato di diritto è stato sospeso in questi mesi. Sono molto preoccupato, serve un cambiamento radicale oppure la politica muore. Non può esistere un governo tecnico senza una maggioranza. Dagli tre mesi e vedi che fine fanno..".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    16 Marzo 2012 - 19:07

    Di Pietro è stato operato negli ospedali riuniti di Bergamo,ove è sempre stata una cardiologia e cardiochirurgia che fa parte delle poche eccellenze italiane in campo sanitario. Le cronache narrano che è svenuto ed ha riportato una frattura vertebrale .Tra l'altro si è procurato pure una lesione alla lingua,che ha richiesto punti di sutura. Sarebbe stata cosa buona e giusta se avesse ingoiato un moncone di lingua rendendolo non comunicante". La morsicatura della lingua fa pensare ad un episodio tonico -clonico tipo epilessia con contrattura dei masseteri.Forse una crisi di MAS,dovuta a bradicardia per acuta insufficienza della coronaria discendente,alla quale in seguito,dopo la coronarografia,è stato applicato uno stent per ovviare alla sua stenosi serrata. Dall'episodio il molisano dovrebbe ricavare l'insegnamento che noi siamo di passaggio su questo mondo,mettere da parte la sua acredine biliosa ed operare per il bene dell'Italia e non del suo partito. Siamo solo ombre!

    Report

    Rispondi

  • perfido

    16 Marzo 2012 - 18:06

    23 novembre 1980

    Report

    Rispondi

  • fierodiessereitaliano

    16 Marzo 2012 - 18:06

    Amico di dipietro ho detto tutto

    Report

    Rispondi

  • RobertPaul

    16 Marzo 2012 - 17:05

    quando "finalmente" si sono affacciati al potere i sinistrati hanno fatto peggio del loro odiato Silvio e si sono pure autodistrutti, il fallimento del mondo politico per quel che mi riguarda si è portato dietro tutti , anche Di Pietro e non ho più fiducia in nessuno di loro . Se qualcosa ha "visto" parlando con qualche infermo se lo tenga caro per fare ammenda pure lui . ... seeee ... magari . il fatto è che anche io al suo posto tornando a Roma alla luce del Sole tornerei nella dorata dimenticanza .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog