Cerca

Freccero, ascolta la telefonata che per lui "non esiste"

Otto minuti di insulti del direttore di Rai4 contro Libero per le critiche alla serie tv hot. La difesa? "Non ha valore giuridico"

Freccero, ascolta la telefonata che per lui "non esiste"
Una telefonata di fuoco, 8 minuti di insulti, volgarità, veleni e rabbia. Il direttore di Rai 4 Carlo Freccero, contattato da Francesco Borgonovo, accusa Libero per aver fatto spostare la serie tv Fisica o chimica in seconda serata. Una serie un po' troppo hot per la fascia in cui andava in onda fino a ieri, al mattino e poco dopo l'ora di pranzo: ammucchiate, bisessualità, droga, scambi di coppia. Non proprio da servizio pubblico vista l'ora. "La serie è pedagogica, cretino", inveisce Freccero. Che poi minaccia: "Fascisti, siete un giornale di merda, mi censurate. Ma io vi mando i forconi sotto la redazione". Quindi il delirio: "Fate come la Lei, prendete ordini dai cardinali pedofili".  Ma il direttore di Rai4  nega addirittura l'esistenza della telefonata: "Quella telefonata non esiste - dice al Giornale - non ha alcun valore giuridico, non è stata registrata da un pubblico ufficiale. Non sono punibile è come se qualcuno mi avesse letto nel pensiero, quella telefonata non ha valore. Anzi, sono io che dovrei fare causa alla Rai perché sono da anni demansionato

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    17 Marzo 2012 - 11:11

    almeno zittisce!!

    Report

    Rispondi

  • agosman

    17 Marzo 2012 - 09:09

    Ognuno di noi quando parla al telefono o conversa con qualcuno si espone al rischio (reciproco) che la conversazione o la telefonata venga registrata. E’ chiaro che alla super stragrande maggioranza di noi non passa nemmeno per l’anticamera del cervello di registrare le conversazioni o le telefonate a cui si partecipa, ma a volte può capitare che (per ragioni di precauzione, quando il motivo della conversazione o della telefonata è importante) si ricorra alla registrazione. L’importante è che colui che registra la conversazione sia uno degli interlocutori presenti o che conversa al telefono. Pensate alle controversie coniugali, alle molestie, alle angherie, alle minacce o cose peggiori. Se così non fosse, cioè se chi registra non parla e non è presente, si cadrebbe nel grave delitto di illecita intercettazione di comunicazioni. Freccero quindi può dire quello che vuole sulla telefonata e sul valore giuridico o probatorio di quella registrazione. Questo se mai lo stabilirà il giudice, ma se la telefonata fosse ritenuta autentica e le voci pure, può stare fresco. Di sicuro, è la dimostrazione che in materia di intercettazioni e di registrazioni di conversazioni anche telefoniche fra persone presenti si debba andare cauti. Se fosse passata la legge proposta dal precedente governo Berlusconi in questa materia, oggi la registrazione della telefonata di Freccero sarebbe illecita. E questo sarebbe ingiusto. Ma, a parti invertite cosa sarebbe accaduto?

    Report

    Rispondi

  • mich123

    17 Marzo 2012 - 05:05

    Io non ci casco, questa telefonata l'ha fatta la Guzzanti. Divertentissima.

    Report

    Rispondi

blog