Cerca

Il governo contro i magistrati Siete più privilegiati d'Europa

Il Guardasigilli risponde all'Ann che non vuole la responsabilità civile per i giudici: nessun Paese la prevede

Il governo contro i magistrati  Siete più privilegiati d'Europa

Il ministro della Giustizia dà ragione, almeno in parte, ai magistrati che si oppongono a qualsiasi ipotesi di responsabilità civile. "Questa norma dev'essere assolutamente stralciata", ha detto l'Anm.  Paola Severino, ascoltata dall'Antimafia, ha sottolineato come in Europa la responsabilità civile diretta dei magistrati, non è prevista in nessun Paese. Quest'apertura ha scatenato le reazioni del Pdl con Enrico Costa che dice: siamo un pò stupiti dalle parole del ministro. I magistrati lanciano un avvertimento tramite il giudice Ezia Maccora: sarebbe preoccupante se il ministro ritenesse di non intervenire affidandosi al dibattito parlamentare. Il minsitro sta valutando se riaprire le siolde del carcere di Pianosa e dell'Asinara per i detenuti di mafia co 41 bis.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    22 Marzo 2012 - 19:07

    chissà se questa volta verrà pubblicato il mio commento per ciannino. prometto che è l'ultimo intervento, ma vorrei che ciannino leggesse quest'articolo: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-21/chiesto-eliminare-concussione-064246.shtml?uuid=AbCD4dBF

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    22 Marzo 2012 - 15:03

    e leggiti anche questo:http://viettieassociati.it/?p=509&lang=it-it e questo è uno stralcio: L’emendamento appena approvato pretenderebbe di introdurre anche una responsabilità diretta del magistrato nei confronti del cittadino; è una scelta non solo assolutamente unica in Europa, ma che rischia di creare più problemi di quanti ne risolva, sol che si consideri che i limiti non certo chiari di questa responsabilità possono finire per minare il valore dell’indipendenza del magistrato quando decide, che è innanzitutto una garanzia per il cittadino, che deve poter contare su magistrati certo preparati e scrupolosi, ma anche liberi da condizionamenti. Si rende fortemente auspicabile una correzione della norma in Senato.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    22 Marzo 2012 - 15:03

    e finisco con altre considerazioni, un'altro stralcio, di Facci:Il problema, enorme, è che eliminare il «concusso» rischia di equivalere a un’eliminazione dei «pentiti» nei processi di mafia: non parlerebbe più nessuno, e addio indagini. per non parlare della mistificazione fatta da voi e che riguarda la Ue e le nuove frequenza televisive. e la cosa bella è che dai del coglione algli altri....

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    22 Marzo 2012 - 15:03

    ciannino leggiti l'articolo di Facci: http://www.liberoquotidiano.it/news/960964/Facci-i-professori-non-fanno-pagare-gli-errori-ai-giudici.html. scusami ma credo a Facci. come al solito in questo paese si vuole leggere e interpretare le considerazioni dell'Unione Europea a proprio piacimento, e lo fanno tutte le parti politiche. Facci dice, cito:"L’Unione europea ha detto che i nostri processi per corruzione durano troppo e che i nostri termini di prescrizione sono troppo brevi. Tutto vero." qui, invece, il tuo onestissimo Leader di riferimento non ha toccato minimamente la durata del processo preferendo accorciare i termini della prescrizione. oltre al fatto che in molti paesi europei la prescrizione si cancella con l'inizio del processo. a sai perchè? perchè loro pensano che ci debba essere un giudizio certo e delle

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog