Cerca

Lettera di Abbà dall'ospedale Grazie a chi mi è stato vicino

Il manifestante No Tav rimasto ferito dopo la caduta dal traliccio dell'alta tensione. "Mie condizioni ancora serie"

Lettera di Abbà dall'ospedale Grazie a chi mi è stato vicino

Luca Abbà, il manifestante No Tav rimasto ferito lo scorso 27 febbraio dopo essere caduto da un traliccio dell'alta tensione, torna a parlare e lo fa scrivendo una lettera in cui descrive le sue attuali condizioni di salute.  "Come già si sa da qualche giorno sono fuori pericolo di vita, ma seppur la situazione vada migliorando le mie condizioni risultano ancora abbastanza serie". Abbà infatti è costretto ancora a stare a letto per via delle numerose ustioni provocate dal folgoramento della corrente elettrica. "Non sono ancora auto sufficiente nei movimenti degli arti" scrive il manifestante No Tav. "In questo momento sono giustamente sottoposto alle severe disposizioni dei 'servizi speciali' del CTO di Torino e quindi con forti limitazioni alle visite, riservate a parenti ed amici stressi". Abbà, infine, ringrazia tutti coloro che gli sono stati vicini durante questo difficile periodo: "Chiedo a tutti un po' di pazienza per potervi riabbracciare e salutare in piena forma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    23 Marzo 2012 - 08:08

    dire grazie a chi ti ha salvato la vita no ??? tutto é dovuto....

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    22 Marzo 2012 - 23:11

    ... fa molto piacere. Ora però si deve pagare tutte le spese; un fesso del genere merita anche un calcione sul coccige,onde farlo diventare finalmente adulto.

    Report

    Rispondi

  • Gancherro

    22 Marzo 2012 - 22:10

    Ehi somaro! A casa ho un traliccio inutilizzato. Procuro l'allacciamento e vieni a spassartela!

    Report

    Rispondi

  • petrolio

    petrolio

    22 Marzo 2012 - 22:10

    "Caro" Abba, rimani tranquillo in ospedale tra le braccia dei medici e dei tuoi cari. Quando ti sarai rimesso, speriamo il più presto possibile, ritorna sul traliccio e riprovaci.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog