Cerca

Volevano rapire una ragazza Sventato sequestro a Venezia

La polizia ha arrestato tre albanesi e due italiani che stavano progettando di prendere la figlia di un imprenditore veneto

Volevano rapire una ragazza Sventato sequestro a Venezia

L’obiettivo era probabilmente la figlia di un imprenditore veneto. Ma il tentato sequestro è stato sventato dalla polizia di Venezia, che ha bloccato un’auto a Meolo (Venezia) con a bordo tre albanesi con passamontagna. Nella macchina c'erano una pistola semiautomatica e lacci di plastica per legare i polsi. Arrestati anche due italiani. Secondo gli investigatori la vittima della banda, specializzata in assalti a ville di industriali, era la figlia di un imprenditore della zona. Il gruppo potrebbe essere responsabile della rapina in villa del 16 febbraio a Pramaggiore (Venezia) ai danni di Graziano Zucchetto che rimase ferito da un colpo di pistola sparato dai rapinatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cignoblu

    24 Marzo 2012 - 16:04

    condivido a pieno il commento precedente , con la postilla ke si dovrebbero abbattere i costi sulle grandi opere statali , utilizzando questi delinquenti ai lavori forzati con catena , palla al piede e piccone , un litro d acqua al giorno e due panini . allora si diventano una risorsa . la gente è stanca , tanto stanca di subire....... e a ki mi dice ke sono razzista , risp semplicemente ke sono ecologista .... amo la Pulizia dell ambiente , ancora di più a casa nostra !

    Report

    Rispondi

  • mab

    24 Marzo 2012 - 13:01

    con i suoi metodi francescani riuscirà a redimerli!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    24 Marzo 2012 - 12:12

    africani, cinesi, rumeni e gente dell'est in genere. Tutta feccia, tutti balordi, accattoni e ignoranti. E rigorosamente, tutti morti di fame senza nulla da perdere. Perchè l'Italia, invece di importare ricchezza e soprattutto valorizzare le proprie VERE risorse (laureati,tecnici,operai specializzati,imprenditori di valore), raccatta tutti gli straccioni piagnucolanti dai peggiori angoli del globo. Gente, se così si può definire, disperata, criminale, ladra con tutto da guadagnare in casa nostra. Complici buonisti, immigrazionisti, onlus varie, i maledetti magistati pro immigrati, babbei multiculturalisti e politicume ideologizzato. Ora ci "godiamo" tutta questa schiuma stracciona, invece di provvedere ad espellerli tutti a pedate. E qualcuno si ostina a ritenere gli immigrati risorse. Che risorsa può essere l'africano accattone, il romeno ubriaco, il ladro albanese...sono tutti da espellere a calci,anche quelli c.d."buoni" che scroccano welfare a tonnellate e degradano il Paese.

    Report

    Rispondi

  • duxducis

    24 Marzo 2012 - 11:11

    Bravi li avete presti, ma adesso chi paga??? Per gli italiani delinquenti, va bene ci devono pensare gli italiani, ci sta. Ma per gli altri 3 Albanesi? Mettiamo che gli diano 10 anni = 30 anni di carcere = 360mesi di carcere, assumendo che ciascun mese costi 1500euro = 540mila euro di costi. Questi tre delinquenti Albanesi costano all'Italia la bellezza di MezzoMILIONE di EURO. Ca**o la vogliamo finire di farci spennare in questo modo??? Sbatteteli fuori preventivamente TUTTI. Questa gentagli con la sola presenza sul suolo italico sta mangiando il futuro dei nostri figli. Con quella cifra si creava una startup per dare lavoro alla gente sana. Fuori TUTTI Subito! E già che ci siete spedite in Albania pure la Boldrini, che dovrebbe vergognarsi per i danni al paese che ha perpetrato negli ultimi anni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog