Cerca

Leggi il diario del giudice: dava i voti alle escort

Gli appunti di Palmi Giancarlo Giusti, il gip finito in manette perché venduto alla 'ndrangheta in cambio delle squillo

Leggi il diario del giudice: dava i voti alle escort
Il giudice Giusti  - arrestato con l'accusa di coprire gli affari delle cosche in cambio di squillo e bella vita - annotava tutto su un diario: dagli incontri amorosi con escort che gli venivano offerti, alle trasferte d’affari in quel di Milano. Di seguito alcuni stralci delle sue “memorie”, così come appaiono nelle carte dell’inchiesta.

Venerdì 21.09.08
«Serata di venerdì pazzesca fra donne e vino. Notte di amore con Natascia, ubriachi cotti. Oggi, lunedì, al lavoro grande disperazione, per come sono trattato: non c’è malattia che giustifichi tutto quello che subisco».
Venerdì 10.10.08
«Due giorni a Milano fra donne, amore, vino e affari. La squadra c’è e sembra funzionare. Due belle notti con Elisabetta, dolce ragazza russa. Notifica della conclusione indagini per i fatti del 2005. Disperazione e sconforto. Il mio animo è un deserto infinito».
Venerdì 17.10.08
«Vanno avanti le operazioni immobiliari, speriamo di concretizzare presto».
Giovedì 16.04.09
«La settimana scorsa sono andato a Milano. Serata indimenticabile con Anna, amore bellissimo; starei con lei se solo non fosse una persona in cerca di altro. Invece Diana, sembra, cerca solo quiete e sistemazione. Che le potrei garantire. Intanto la aiuto con il mutuo casa».
Venerdì 24.10.08
«Mercoledì e giovedì a Milano; si deve creare società; sembra bene. Una notte di amore con Elisabetta, dolce, bella».
Giovedì 05.03.09
«A Milano , mi accorgo che per mantenere Simona occorrono soldi. Fatto amore. Meglio essere chiari con lei: aspettare di fare affari o non vederci più».
Lunedì 22.06.09
«Martedì botta di vita con escort nera, bona, massimo prezzo fin’ora pagato, comunque ottimo amore».
 Venerdì 10.07.09
«Ho raffreddato tantissimo con Diana, così la smette di chiedermi soldi. Dopotutto, per la semplice andata a letto bastano pochi euro (a proposito, amore mercoledì a Lametia, russa di mezza età, ottimo sfogo)».
Domenica 26.07.09
«Venerdì notte brava con Carmine, Simona e Alessandra. Grande amore nella casa di Gregorio. In settimana si fanno sentire Anna e Cristina. Bene, darò per quanto mi sarà dato. Giovedì, ma solo per numero, siamo stati a fare amore con due bulgare (quota 25), ma donnine da nulla. Mi rendo conto, estratto conto alla mano, che spendo più di quanto guadagno».
Lunedì 30.08.10
«Ho trascorso alcuni giorni alle Eolie con Diana. Non è stato entusiasmante. Ragazza pretenziosa, stile di vita di chi è abituata a vedersi pagare i comodi per la compagnia e il sesso che da. Ma non mi basta. E poi non mi piace dire bugie. A proposito. Maria mi stanca. Sono il suo uomo,  e allora deve comandare e sindacare la mia vita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    31 Marzo 2012 - 18:06

    che mi sembrano o nemmeno recuperati o uscenti o bisognosi di cure psichiatriche?

    Report

    Rispondi

  • mab

    30 Marzo 2012 - 11:11

    ma con il potere di stravolgere l'esistenza di persone oneste, quindi andrebbero monitorati fino all'esasperazione, anche perchè se un povero cristo passa sotto un soggetto del genere (e di esempi passati ne abbiamo avuti) può solo affidarsi alla grazia divina.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    29 Marzo 2012 - 17:05

    hai ragione da vendere boss1, ha ragione silvio e sai il perchè? lui di giudici corrotte ne conosce personalmente un bell pò, come il giiudice Metta.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    29 Marzo 2012 - 10:10

    quanti giancarlo giusti ci sono nelle procure italiote? tanti tanti tanti tanti sono infiniti immortali.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog