Cerca

Strage di migranti dalla Libia, l'Europa: "Colpa dell'Italia"

Nel marzo 2011 63 morti dopo 2 settimane alla deriva nel Mediterraneo. Consiglio di Stato: "Dovevate soccorrerli"

Strage di migranti dalla Libia, l'Europa: "Colpa dell'Italia"

Il Consiglio d'Europa condanna l'Italia, colpevole di non aver aiutato il gommone naufragato nel Mediterraneo nel marzo 2011: in quella sciagura persero la vita 61 persone e altre due morirono dopo essere state soccorse. "L'Italia - recita lil rapporto dell'organismo europeo -, come primo Stato ad aver ricevuto la chiamata di aiuto e sapendo che la Libia non poteva ottemperare ai propri obblighi, avrebbe dovuto assumere la responsabilità del coordinamento delle operazioni di soccorso". Il rapporto conclusivo sull'inchiesta, durata 9 mesi, è stato approvato oggi dal comitato per l'immigrazione dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. Gravi le responsabilità imputate anche alla Nato e ai singoli paesi che hanno partecipato alla guerra in Libia e che avevano navi che in quel momento solcavano quel tratto del Mediterraneo. Il gommone, carico di 72 migranti tra cui molte donne, bambini e rifugiati politici, partì nella notte del 25 marzo 2011 da Tripoli e cercò senza successo di raggiungere Lampedusa. Decisivi, per il mancato soccorso, gli errori compiuti dalle navi militari e da quelle civili, le ambigue richieste di soccorso e la confusione sulla responsabilità dei soccorsi, unite alla mancata pianificazione da parte di Onu, Nato e Paesi europei di un piano per far fronte all'inevitabile aumento di rifugiati in fuga dal Nord Africa dopo l'intervento internazionale in Libia. Il gommone, finito in avaria, venne lasciato alla deriva in alto mare per due settimane e quindi rispedito sulle coste libiche. Solo in 9 sopravvissero.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marietto69

    31 Marzo 2012 - 00:12

    Bene ... se l'italiano non lo avesse ancora capito il nostro paese, per decisione dell'Europa tutta, dovrà ospitare e mantenere tutti gli africani (del Sud e del Nord) che avranno voglia di prendere una seppur piccolo mantenimento ... E' Malta??? che si rifiuta di soccorrere quei barconi seppur nelle loro acque territoriali??? loro non sono colpevoli???? ma con queste ristrettezze economiche perché non vengono respinti al mittente o portati nelle acque territoriali francesi??? E' tutta una vergogna cari siori e siori ....

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    30 Marzo 2012 - 09:09

    Prima di parlare degli Italiani,impara prima L'ITALIANO...

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    30 Marzo 2012 - 09:09

    Ma bruxelles(in minuscolo) è pieno di teste di ....

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    30 Marzo 2012 - 08:08

    L'Olanda e il Belgio sono ormai paesi islamici pieni di arabi agguerriti con tanta voglia di uccidere...Pensiamo a Pin Fortuin, Teo Vanghog trucidati da arabi immigrati in Olanda,pensiamo al sindaco marocchino di Rotterdam che ha trasformato la citta' in una seconda Baghdad...ecco la societa' multietnica olandese,e poi nei loro spot prendono per il culo gli italiani...ma andate a cagare e fatevi sodomizzare dagli arabi in silenzio !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog