Cerca

Calcioscommesse: arrestato Andrea Masiello

L'ex difensore del Bari è accusato di associazione a delinquere finalizzata alla frode in competizioni sportiva

Calcioscommesse: arrestato Andrea Masiello

Ancora veleni e ombre sul calcio italiano. Ancora calcioscommesse, partite truccate, risultati falsati dagli accortdi. Oggi è stato arrestato l'ex difensore del Bari Andrea Masiello. ora dell'Atalanta. Il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata alla frode in competizioni sportive.  La partita incriminata è quella del 15 marzo scorso Bari Leccce finita o a 2.  Oltre a Masiello - a quanto si è appreso finora - sono stati condotti in carcere due suoi amici e scommettitori, Giovanni Carella e Fabio Giacobbe, ritenuti complici delle combine di alcune partite disputate dal Bari nello scorso campionato di serie A.

Altri indagati Tra gli ex calciatori biancorossi indagati a Bari, oltre ad Andrea Masiello, ci sono Daniele Portanova (difensore del Bologna), Alessandro Parisi (difensore del Torino), Simone Bentivoglio, Marco Rossi, Abdelkader Ghezzal, Marco Esposito, Antonio Bellavista e Nicola Belmonte. Nel registro degli indagati ci sono anche i nomi del factotum barese Angelo Iacovelli, tre ristoratori - Nico De Tullio, Onofrio De Benedictis e Francesco De Napoli - ritenuti complici dei calciatori, scommettitori e loro amici: Arianna Pinto, Giovanni Carella, Fabio Giacobbe, lo 'zingarò Victor Kondic, Leonardo Picci e l'albanese Armand Caca. Le partite sotto la lente degli inquirenti sono le ultime nove del campionato di calcio 2010/2011, in particolare Bari-Lecce, Palermo-Bari, Bologna-Bari, Bari-Chievo e Bari-Sampdoria. C'‚ anche Udinese-Bari del maggio 2010, una delle ultime del campionato 2009/2010

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog