Cerca

Alemanno batte ancora cassa "Comune ha soldi per 6 mesi"

Il sindaco di Roma lancia l'allarme stipendi: "Casse prosciugate per governo e regione che non pagano, mancano 2,5 miliardi"

Alemanno batte ancora cassa "Comune ha soldi per 6 mesi"

"Noi abbiamo flussi di cassa che garantiscono gli stipendi fino a settembre, dopo di che il rischio stipendio è per tutti". Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, al termine di un incontro a palazzo Chigi in cui si è discusso dei problemi di liquidità del Campidoglio legati ai crediti vantati nei confronti di governo e Regione. Dopo settembre, quindi, "entriamo in rosso - ha spiegato Alemanno - e il problema non sono solo gli stipendi, ma anche i pagamenti ai fornitori: dobbiamo evitare il blocco di Roma capitale - ha concluso - e quindi serve un atto di responsabilità politica ed economica da parte di Regione e governo".

In totale sono "2,5 miliardi concreti che ci devono essere dati e che mancano alle casse comunali", ha precisato il sindaco Alemanno sottolineando che "ci deve essere uno sforzo congiunto di Governo e Regione per garantirci quanti di questi soldi possano arrivare nel 2012; poi, bisogna fare un piano di rientro del debito e dare la garanzia che non si creino ulteriori debiti nel corso del 2012". Il primo cittadino della Capitale ha spiegato che "è in atto una verifica complessiva da parte di Governo e Regione e, nell’incontro di lunedì 16 aprile, ci diranno com'è concretamente la situazione e come fronteggiarla. Noi abbiamo comunque messo le mani avanti per garantire non solo gli stipendi ma tutti i mandati di pagamento per le imprese". Infine, Alemanno ha anche evidenziato che "la nostra presenza politica ad un tavolo tecnico rappresenta una forte sollecitazione affinchè la scelta sia politica: non è solo un problema di numeri - ha concluso - ma un’assunzione di responsabilità che chiediamo fortemente al ministero delle Finanze e alla Regione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    06 Aprile 2012 - 11:11

    Con i soldi che prende per Roma capitale? E perché allora Milano non lo fa? o Vicenza, Biella, R.Emilia, o che ne so io? Perché solo Roma che, come scritto, vive lussuosamente di turismo?

    Report

    Rispondi

  • Erbani

    06 Aprile 2012 - 09:09

    Viviamo nell'era delle incompetenze! Mi spiego: persone che sarebbero ottimi agricoltori, oppure meccanici o ancora, muratori, si trovano ad occuoare posti di enorme resposabilità civile e di gestione amministrativa. Questo é uno scandalo vergognoso. Il beneficio che porta il turismo nella Capitale supera abbondantemente i 5 miliardi annui, come é possibile che non si ricavi, da questi introiti una gestione razionale delle spese? E' inamissibile! Una città come Roma potrebbe vivere tranquillamente solo di turismo! Mettiamo le persone giuste al posto giusto e si vedranno i risultati!

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    05 Aprile 2012 - 00:12

    che vi stanno degradando e insudiciando una delle (ex) più belle città del mondo. Così si batte cassa e contemporaneamente si combatte il cancro dell'immigrazione eccessiva e sregolata,dissuadendo molti dal pretendere di insediarsi. Se non ci stanno, se ne vadano pure altrove o a casa propria, portandosi dietro degrado,crimine,evasione,concorrenza sleale nel commercio, scrocco di risorse sociali... In entrambi i casi, ci guadagnate!

    Report

    Rispondi

  • gitex

    04 Aprile 2012 - 20:08

    questo sindaco incompetente nonchè ignorante. Ha bisogno di soldi? poteva fare a meno di assumere 3500 ulteriori diendenti comunali. Ora si arrangi, altro che chiedere soldi ai contribuenti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog