Cerca

Barista: "Niente caffè ai neri" Denunciato per razzismo

Padova, il gestore di un locale ha vietato di servire i clienti magrebini. Lui si difende: "Sono stanco, ieri si erano picchiati dentro al mio bar"

Barista: "Niente caffè ai neri" Denunciato per razzismo

Ha rifiutato di servire il caffè ad un nordafricano e per questo motivo è stato denunciato dal cliente ai Carabinieri per razzismo. E' accaduto in un bar di Padova, nel giorno di Pasqua, dove un marocchino di 47 anni si era recato per chiedere un caffè. Il barista si è rifiutato di servirlo spiegando che il gestore aveva imposto ai dipendenti una regola ben precisa. Non servire consumazioni ai clienti nordafricani a causa di una lite che era avvenuta la sera prima all'interno del locale. Le rimostranze del cliente non sono bastate neppure quando è ritornato una seconda volta in compagnia di altri due amici. A questo punto, l'immigrato ha chiamato i Carabinieri ai quali il gestore ha confermato la decisione di non servire nulla agli avventori nordafricani.  Per lui è scattata quindi la denuncia per atti di razzismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    13 Aprile 2012 - 11:11

    e quali sarebbero questi diritti che le avrebbero negato, per darli ad un negro? le hanno tolto qualcosa che le spettava, per darla, dio non voglia, ad un extracomunitario? le hanno tolta la casa? l'assistenza sanitaria? la scuola? chi è il colpevole? Ci dica, ci dica

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    12 Aprile 2012 - 13:01

    quando ci vuole, ci vuole. A quando un bel referendum per chiedere al popolo se questa marmaglia migrante la vuole o no?

    Report

    Rispondi

  • violacea

    11 Aprile 2012 - 21:09

    questi merdosi ci stanno stufando con i loro comportamenti da sbruffoni e attaccabrighe!!! siamo stufi di trovarceli fra i piedi in ogni momento!!! bugiardi falsi e sporcaccioni, indegni di vivere in uno stato civile!!! ma sono protetti da tutta la marmaglia della caritas dei sindacati e dei sinistri pro immigrati !!! il razzismo è contro noi cittadini italiani!!! noi cittadini italiani dobbiamo difendere i nostri diritti!!! che non sono quelli delle caste sopraelencate!!!calpestano i nostri diritti x darli a tutta la emme africana!!! ma a noi nella vita, nessuno ha mai regalato niente e tantomeno mantenuti senza lavorare!!! tantomeno all'estero!!! ricordatevelo!!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    11 Aprile 2012 - 16:04

    il nordafricano della vicenda ha 47 anni, è in regola ed abita e lavora in Italia da una vita, fà l'autista e, nel tempo libero, volontario nella protezione civile della città dove ha fregato il posto all'italiano che se ne sbatte di andare a pulire tombini, intervenire in un incendio o allagamento, pulire alvei di torrenti, soccorrere un infartuato, ecc. Ti puoi presentare anche tu volontario; vedrai che non ti manderanno via ed uscirai, così, dalla merda in cui vivi.

    Report

    Rispondi

    • capitanuncino

      16 Agosto 2014 - 14:02

      Dunque...a pulire i tombini ci sono gli addetti e li pagano pure.Alla protezione civile di volontari ce ne sono pochi.Non li pagano.A spegnere gli incendi ci pensa la Forestale e i vigili del fuoco.Li i volontari fanno i corsi anti incendio e sono marittimi che imbarcano sulle petroliere,gasiere e piattaforme.A pulire gli alvei dei torr.c'è il comune.A soccorrere gli ammalati ci pensa il 118(pag.)

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog