Cerca

No Tav: blitz antiespropri, Autostrada A32 bloccata

Il movimento torna a protestare contro l'esproprio dei terreni in Val di Susa. Gli attivisti occupano la Torino-Bardonecchia

No Tav: blitz antiespropri, Autostrada A32 bloccata

I No Tav tornano a manifestare. Intorno alle 10 alcuni studenti che aderiscono al movimento, provenienti dalle scuole della Val di Susa, hanno bloccato l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia all’altezza della galleria Prapontin in entrambe le direzioni. In collegamento a radio Blackout gli studenti spiegano che ora faranno un’assemblea in cui decideranno se continuare il blocco o spostarsi e proseguire la mobilitazione altrove. Intanto hanno ammassato detriti sulla strada. Altri gruppi di contestatori stanno organizzando proteste nei boschi attorno al cantiere di Chiomonte.

Chiamato anche Luca Abbà - Dal primo mattino, invece, è scattata l'occupazione temporanea dei terreni su cui dovrà sorgere una parte del cantiere della Tav. La giornata è cominciata con la chiamata, nome per nome, dei proprietari di espropriati. Tra i proprietari ci sono una decina di No Tav. Uno di loro è Fausto Spaccapietra, che entrerà con la bandiera No Tav sulle spalle: "Sentiamo cosa ci raccontano: ma non c'è trattativa. Da maggio non posso accedere al mio terreno, 500 metri quadrati, stenterò a riconoscerlo". Tra i militanti chiamati anche Luca Abbà, il No Tav precipitato da un traliccio e ricoverato in ospedale. Al suo posto si è presentato Alberto Perino, che ha ricevutro la delega. Dal gruppo di attivisti che presidiano il cancello d'ingresso al si è alzato il grido "Assassini, assassini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gosel

    12 Aprile 2012 - 11:11

    Ma che vengano tolti di mezzo una volta per tutte e si lasci che l'Italia proceda verso una modernizzazione ed un progresso che per troppi anni è stato penalizzato da minoranze di ideologisti dell'immobilismo e della contestazione a tutti i costi. Questa non è una protesta ma un intralcio al progresso !

    Report

    Rispondi

  • scorpio53

    11 Aprile 2012 - 23:11

    la vogliamoripeistinare questa maledetta democrazia e vogliamo tutelare i cittadini, in balia di bande di terroristi pseudo-ecologici???? se per caso vi fermaste a pensare solo per un momento che milioni di persone pagano le tasse anche per poter svolgere il proprio lavoro e per tale incombenza sono costretti a spostarsi sulle strade d'Italia, li vogliamo tutelare???? vogliamo far lavorare la polizia e i carabinieri per quello per cui vengono anche addestrati???? o vogliamo tenerli a prendersi umiliazioni e pietre. quando non sono anche molotov!!!! Prego ripristinare la DEMOCRAZIA altrimenti a cosa servite, solo a rubare gli sripendi?????

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    11 Aprile 2012 - 20:08

    contro la feccia stracciona sovversiva sparare ad altezza di scimmia.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    11 Aprile 2012 - 16:04

    ...detto che per fini di bene comune,scelto dalla maggioranza nei luoghi preposti,è lecito dare iniziativa all'esproprio remunerato?Allora non resta che applicare la Legge,anche con l'arresto, contro chi turba la quiete sociale e si pone contro il cittadino,che ha la sacrosanta libertà di muoversi dove,come e quando preferisca.

    Report

    Rispondi

blog