Cerca

Minetti Soldi a Nicole e alle gemelle De Vivo Grana per il Cav: bonifici da 127 mila euro

Processo Ruby, l'accusa dei pm: da Berlusconi movimenti negli ultimi mesi per le tre testimoni del caso Bunga bunga

Minetti Soldi a Nicole e alle gemelle De Vivo Grana per il Cav: bonifici da 127 mila euro

Nuovo colpo di scena nel processo Rubygate che vede imputato a Milano l'ex premier Silvio Berlusconi per prostituzione minorile nei confronti della marocchina Karima Ruby Rubacuori El Mahroug.. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera in mano ai pm Ilda Boccassini e Antonio Sangermano ci sarebbero le prove (leggi contabili bancarie) di movimenti di denaro per 127mila euro effettuati negli ultimi mesi dal Cavaliere a favore di Nicole Minetti e delle gemelle Imma ed Eleonora De Vivo, tutte e tre coinvolte nel processo: mentre le De Vivo sono testimoni della difesa, la Minetti è anche imputata nello stralcio del processo, quello che la vede accusata di induzione e favoreggiamento alla prostituzione insieme ad Emilio Fede e Lele Mora. La domanda degli inquirenti è semplice: perché quei soldi? A che titolo?

Soldi alla consigliera - L'informazione è stata acquisita dai pm attraverso le "indagini suppletive" notificate ai difensori di tutti gli imputati. Secondo i documenti, il 14 ottobre 2011 la Minetti, consigliera regionale della Lombardia considerata la responsabile "logistica" delle notti di bunga bunga ad Arcore, tra reclutamento delle ragazze, pagamento degli affitti delle stesse ragazze in via Olgettina, bollette) ha incassato sul suo conto in Banca Intesa San Paolo 15.000 euro come "prestito infruttifero" da parte di Berlusconi. Dopo un mese, ne arrivano altri 40.000 senza causale.

Regalìe per le gemelle - Già il primo luglio 2011, sempre dal conto personale del Cav presso il Monte dei Paschi di Siena, partì per Enzo De Vivo una "regalìa" da 42.000 presso l'agenzia napoletana della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza. Il 7 ottobre 2011 il papà delle gemelle incassa dal premier  30.000 euro. Ai pm l'uomo confessò di aver ricevuto sul proprio conto i soldi di Berlusconi, da lui non conosciuto, "per evitare pettegolezzi" alle figlie, diventate famose nel 2008 all'Isola dei famosi. Eleonora e Imma eranp inquiline di un trilocale in via Olgettina e furono protagoniste delle intercettazioni del gennaio 2011 (Berlusconi "lo trovo un po' ingrassato: deve sganciare. Speriamo sia più generoso, io non gli regalo un c..."). La testimone delle notti di Arcore Maria Makdoum ricordò davanti agli inquirenti che dopo una cena a casa di Berlusconi entrarono le De Vivo in mutande e reggiseno, "il presidente le toccava e loro lo toccavano nelle parti intime".

Minetti: "Soldi per esigenze personali" - "In merito a quanto oggi è apparso sul Corriere della Sera e poi ripreso da altre testate giornalistiche, posso chiarire che si tratta di somme di denaro che ho ricevuto in prestito per far fronte a esigenze personali". E’ quanto scrive la consigliera regionale lombarda, Nicole Minetti, in relazione ai bonifici ricevuti da Silvio Berlusconi durante il processo Ruby.  "D’altro canto - prosegue - tutto è stato fatto alla luce del sole, in maniera più che trasparente ed esclusivamente in ragione del notorio rapporto di amicizia che mi lega al presidente Berlusconi".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    17 Aprile 2012 - 11:11

    purtroppo i soldi vanno alla gente più depravata e schifosa,che non sa quanti sacrifici fanno delle famiglie per andare avanti

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    13 Aprile 2012 - 17:05

    Confrontarsi e' produttivo, e lei lo sa meglio di tanti altri, anzi e' singolare che per lei diventi tempo perso se con ispirato british style avvalora anche le mie banali e pleonastiche osservazioni. Lei mi intriga pero', e sono costretto ad insistere: da quale meandro esplicativo ricava la sua ennesima definizione? Ieri parte in quarta con, senti senti, l''etimologia', e spara un petardo assordante, deflagrante proprio sull'etimo, ed oggi ci spiattella tutti questi ''prostituti/e, incontinenti ante nuptias e 'disapprovati', moralisticamente ed erroneamente'', praticamente l'umanita' intera! Ma che e''sta roba? Io, sorry, bevo Treccani quando e' inevitabile che mi rinfreschi la memoria...A lei basta un cane solo! Il suo o quello di pezza? E comunque cerco di stimarla, perche' non trasmette vibrazioni negative. Per cio' che riguarda le spese dell'ex premier, tutto ok, purche' lui stesso ne sia obiettivamente fiero e non spergiuri pateticamente il contrario, e la contraddica...le pare?.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    13 Aprile 2012 - 17:05

    Confrontarsi e' produttivo, e lei lo sa meglio di tanti altri, anzi e' singolare che per lei diventi tempo perso se con ispirato british style avvalora anche le mie banali e pleonastiche osservazioni. Lei mi intriga pero', e sono costretto ad insistere: da quale meandro esplicativo ricava la sua ennesima definizione ?Ieri parte in quarta con, senti senti, l''etimologia', e spara un petardo assordante, deflagrante proprio sull'etimo,ed oggi ci spiattella tutti questi ''prostituti/e, incontinenti ante nuptias e 'disapprovati', moralisticamente ed erroneamente'', praticamente l'umanita' intera! Ma che e''sta roba? Io, sorry,bevo Treccani quando e'inevitabile che mi rinfreschi la memoria...A lei basta un cane solo! Il suo o quello di pezza? E comunque cerco di stimarla, perche' non trasmette vibrazioni negative. Per cio' che riguarda le spese dell'ex premier, tutto OK, purche' lui stesso ne sia obiettivamente fiero e non spergiuri pateticamente il contrario, e la contraddica...le pare?

    Report

    Rispondi

  • marina58

    13 Aprile 2012 - 14:02

    sappia altrsì, che uno dei miei figli, studia ingegneria è, un programmatore,(al contrario dela sua mammina, che non nè comprende niente e...mi spia) e lo hanno chiamato, in Toscana precisamente a Firenze, proprio in veste di programmatore, ragazo dotato di grande intelligenza, non che equilibrato e riservato è, il mio gioiello, più caro e prezioso; nessuno crede che io sia la loro mamma,in quato ci scambiano per fratelli.L'unico errore, che credo d'aver commesso, se di errore si tratta è, che forse, mi hanno idealizzata, un pò troppo, quindi, provi solo ad immaginare per un attimo, quanto amore, io abia donato ale mie creature, oltre alla vita, se vengo giudicata, da loro stessi; una mamma, dall'animo nobile e puro,(cosa con cui lei, gioca sfacciatamente) e fiore del deserto. Mentre scrivo di getto, mi commuovo e, le suggerisco in tutta buona fede: non giudichi, il prossimo, con leggerezza e...non giochi con i sentimenti, sia più umano e generoso,è tanto bello essere generosi stia ben

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog