Cerca

Una 40enne finge rapina: doveva pagare il gigolò

Paese (Tv), una donna confessa falsa denuncia: aveva sottratto i soldi dal negozio del marito per il suo amante

Una 40enne finge rapina: doveva pagare il gigolò

Ha finto una rapina perché aveva speso tutti i soldi dell'incasso del negozio per pagare i vizi del suo giovane amante. E' accaduto a Paese, in provincia di Treviso, dove una 40enne ha dovuto confessare tutto ai carabinieri insospettiti dalle incongruenze della sua versione dei fatti. Alle 14.30 di sabato la donna, che da tempo portava avanti la relazione, ha telefonato da casa al 112 per denunciare una rapina avvenuta al semaforo di Paese. Un uomo vestito di nero, con casco nero e moto dello stesso colore, le si sarebbe avvicinato al finestrino e puntandole un coltello alla gola le avrebbe intimato di consegnargli l'incasso di giornata, 500 euro arrotolati nella borsetta. Il guaio è che la denuncia è arrivata non sul momento, ma solo una volta a casa. Secondo punto: la donna avrebbe abbassato il finestrino nel momento in cui si era abbattuto sulla zona un vero e proprio diluvio. La donna, in evidente ambasce, non ha ricordato né lda dove fosse arrivato l'uomo né la direzione di fuga. E quando gli inquirenti le hanno fatto notare che il coltello era presente solo nella prima versione fornita, e non nelle altre, è crollata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bersa56

    13 Aprile 2012 - 08:08

    ma treviso e provincia è pieno di donne come la contessa di castiglione,ma succede tutto li

    Report

    Rispondi

blog