Cerca

Lavitola si costituisce lunedì Era latitante da otto mesi

Il faccendiere si dovrebbe imbarcare in Argentina domenica. Lui si dice "sereno" e pronto ad affrontare la giustizia

Lavitola si costituisce lunedì Era latitante da otto mesi

Valter Lavitola è pronto a rientrare in Italia. Secondo l'Ansa, l'ex direttore dell'Avanti dovrebbe imbarcarsi in Argentina su un volo Alitalia domenica sera e dovrebbe atterrare lunedì. I legali hanno già avvertito i giudici che si occupano del suo caso. Lavitola negli ultimi mesi era stato a Panama, Brasile oltre che in Medio Oriente e Argentina. Il faccendiere, che si è detto "sereno",  ha deciso quindi di lasciare Buenos Aires per affrontare la giustizia italiana. Lavitola, nei giorni precedenti, è stato raggiunto dai suoi avvocati con i quali ha stilato un dossier sui suoi trascorsi in Italia che "ha rinchiuso in una cassaforte all'estero". Lavitola è coinvolto nell'inchiesta che vede imputati anche l'imprenditore Giampiero Tarantini e la moglie Nicla ai danni dell'ex premier Silvio Berlusconi per tentata estorsione. Il faccendieri era latitante ormai da otto mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perfido

    13 Aprile 2012 - 17:05

    ora che non si sente e non si vede gettar fango addosso al Cavaliere perchè allontanatosi, vuole rientrare Lei per far sì che si continui??. Manca da otto mesi, però la mentalità della magistratura, credo sia sempre la stessa : se deve sparlare di BERLUSCONI, allora -ben arrivato- se viceversa, non dimentichi di portarsi dietro, la sacca con l'occorrente per accedere "gratis" a San Vittore. Penso che i suoi legali l'hanno informato, vero??. Auguri.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    13 Aprile 2012 - 13:01

    quanto lo avrà pagato Berlusconi?

    Report

    Rispondi

blog