Cerca

Inchiesta G8 alla Maddalena Anemone, sequestrati 32 mln

L'imprenditore figura chiave nell'indagine sugli appalti per il vertice del 2009. Tra i beni anche due palazzine del Salaria Sport Village

Inchiesta G8 alla Maddalena Anemone, sequestrati 32 mln

Beni mobili e immobili per un valore complessivo di 32 milioni di euro sono stati sequestrati all'imprenditore Diego Anemone, figura di primo piano nell'inchiesta per gli appalti G8 che si sarebbe dovuto tenere alla Maddalena nel 2009, a sua moglie Vanessa Pascucci e a suo zio Luciano Anemone. Il sequestro disposto dal gip, Nicola Di Grazia su richiesta dei pubblici ministeri Roberto Felici, Ilario Calò e Sabrina Calabretta è stato eseguito dalla Guardia di Finanza. Tra i beni sequestrati per ordine del magistrato, che procede per i reati di appropriazione indebita e riciclaggio, ci sono due palazzine contrassegnate con le lettere G e H e piscine loro annesse facenti parte della Società Sportiva Romana. Si trovano all'interno del comprensorio Salaria Sport Village che fu oggetto già di sequestro quando furono organizzati a Roma i Mondiali di Nuoto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    18 Aprile 2012 - 10:10

    sei tu che ti condanni coi tuoi commenti

    Report

    Rispondi

  • blues188

    17 Aprile 2012 - 09:09

    Che crapa che sei: stai scrivendo proprio su uno di quegli articoli che ne parlano. Uno de tanti!!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    16 Aprile 2012 - 19:07

    blues, è inutile che insisti: cita nomi, date e fatti, come faccio io.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    16 Aprile 2012 - 16:04

    Però al Sud le ruberie sono molto più corpose. Basterebbe fare la somma di tutte le ruberie e di tutti gli sprechi. Dovutamente aggiungiamo anche i 5,5 miliardi di euro appena dati al Sud, che è bene ricordare e che andranno in migliaia di rivoli per poi sentir piangere ancora i soliti onorevoli e Monti, intenerito, dare altri fondi a perdere. Ad libitum, ovviamente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog