Cerca

Uccisa dalla 'ndrangheta Tradiva il marito "boss"

Risolto il giallo di Angela Costantino, la donna sparita in Calabria nel 1994: fu punita per la sua relazione extraconiugale

Uccisa dalla 'ndrangheta Tradiva il marito "boss"

La moglie del boss venne  uccisa perchè aveva una relazione extraconiugale nel periodo della   sua detenzione. E’ quanto emerge dall’operazione che questa mattina ha  portato a 12 arresti della squadra mobile di Reggio Calabria nei   confronti della cosca Lo Giudice.   Angela Costantino, moglie di Pietro Lo Giudice, fu uccisa nel   1994 ma il suo corpo non venne mai ritrovato. Oggi tra i destinatari   dell’ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della   Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, sono indicati i   responsabili di quel delitto, che devono rispondere di omicidio e  occultamento di cadavere che non è stato mai ritrovato. Secondo quanto si apprende, gli inquirenti hanno acquisito testimonianze utili ai fini della soluzione del caso.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    15 Aprile 2012 - 12:12

    che ammazzano le mogli per gelosia o per togliersela dai piedi.

    Report

    Rispondi

blog