Cerca

In fuga dai carabinieri, cade Grave studente spagnolo

I militari intervengono per fermare schiamazzi e danneggiamenti. Il giovane per non farsi prendere scavalca un muretto e sischianta

In fuga dai carabinieri, cade Grave studente spagnolo

Fugge dai carabinieri e cade Grave studente spagnolo

Per scappare ai carabinieri un ragazzo spagnolo di 18 anni in gita scolastica a Roma è in fin di vita in ospedale dopo aver scavalcato un muretto.

La ricostruzione - Il fatto è accaduto la notte scorsa vicino alla fermata della metropolitana Cipro. Il giovane si trova con alcuni compagni quando arrivano i carabinieri ai quali sono segnalati schiamazzi e danneggiamenti ad alcune automobili. Il gruppo si divide e i ragazzi scappano in tre diverse direzioni. Alcuni di loro vengono fermati ma uno salta  un muretto e cade nel vuoto finendo sul piazzale di fronte all'ingresso della fermata Cipro.

Le telecamere
- Ora, sono al vaglio dei carabinieri le telecamere posizionate nella zona della metropolitana. Al momento dell'incidente gli insegnanti dei ragazzi si trovavano in albergo. Secondo alcuni testimoni i ragazzi si erano già resi protagonisti di vandalismi dovuti a sbornie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bellissimo

    18 Aprile 2012 - 09:09

    Ma sarà andata veramente cosi' ? Saranno mica i carabinieri che si divertono a gettare bravi ragazzi giù dai muri ? Forza pm,indagate,indagate !!

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    17 Aprile 2012 - 21:09

    di pronta guarigione al "burazzo" e di un altrettanto rapido ritorno a casa sua. Non ne abbiamo già un numero sufficiente

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    17 Aprile 2012 - 21:09

    a me queste porcherìe chiassose, schiamazzi,vandalismi e cafonate non sono mai piaciute, ragazzini o non ragazzini. Il divertimento è per prima cosa uno stato mentale, stare con le persone giuste. E rispettare anche il prossimo ed il senso civico. Quel balordo delinquente, perchè di questo si tratta, ha avuto quello che si meritava. Spero serva di lezione a tutto il resto della teppa che lo accompagnava, ma non ci credo molto.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    17 Aprile 2012 - 20:08

    si sentono autorizzati ad atti di vandalismo e di maleducazione , buttando a terra i rifiuti , sporcando ovunque , tutte cose che a casa loro non farebbero?Per non parlare poi delle famigerate gite scolastiche, ragazzi senza controllo alcuno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog