Cerca

La conversione di Schettino Ora è tutto casa e chiesa

Pesano sulla coscienza del capitano i morti del naufragio della Costa: l'unico conforto la preghiera e i colloqui con due preti

La conversione di Schettino Ora è tutto casa e chiesa

Francesco Schettino si dà alla preghiera. Sulla sua coscienza pesano i  morti del naufragio della Costa Concordia e la via religiosa deve essergli sembrata una buona manovra per alleggerirsela. Da quando il capitano si trova ai domiciliari, infatti, pare aver trovato conforto nei colloqui con Don Gennaro e Don Francesco, che hanno ottenuto il permesso di fargli visita dal Tribunale di Grosseto. Tre mesi e in media un incontro ogni dieci giorni tra Schettino e il parroco e il viceparroco di Santa Maria del Lauro. «Ho trovato un uomo addolorato per i morti di quella notte, in particolare per la bambina. Un uomo provato, ma valido, che affronta il dolore con forza», ha detto al Corriere Don Francesco, che gli ha anche portato dei libri «sul perdono di Dio», senza però rivelare quali. Non sia mai che diventino titoli di giornali e si aggiungano ai tanti, troppi secondo il sacerdote, privi di carità cristiana. Perché l’inchiesta giudiziaria è una cosa e la solidarietà umana un’altra. Del resto il prete fa il suo mestiere. Ma immaginare Schettino casa e chiesa fa quantomeno sorridere. E pensare male: un modo per farsi ben volere dalla gente?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gelcat

    26 Aprile 2012 - 16:04

    il suo errore non e' stato inconsapevole, ma commesso con la dannata spocchia di chi rischiava ma si riteneva bravo e questo non e' tanto diverso da commetterlo volontariamente. Sono atteggiamenti da raccomandati arrivati al comando a calci nel sedere, per cui non hanno la consapevolezza del privilegio di svolgere una tale professione, che non e' certo fare il pagliaccio in divisa con qualche catorcio da villaggio turistico. Gli Ufficiali delle love-boat sono tutti dei falliti che in una nave mercantile verrebbero messi a fare i mozzi, al pari di quelli della Marina militare, altra corporazione di privilegiati ed accozzaglia di raccomandati

    Report

    Rispondi

  • Dario70

    23 Aprile 2012 - 15:03

    Mamma mia quanto siete giustizialisti, manettari e forcaioli, ovviamente caricati a molla dalle bischerate che leggete su gran parte dei giornali. Potevo capire tutto questo astio se Schettino avesse preso un fucile e ucciso volontariamente delle persone. C'è stato un gravissimo incidente, un errore umano, sicuramente colposo, ma un errore di lavoro. Nella stessa maniera di come può sbagliare un pilota di aereo, un macchinista di un treno, un autista di pulman ecc.. Sicuramente se ha sbagliato pagherà, ma non esageriamo a paragonarlo ad un mostro sanguinario, inoltre se ha sbagliato lo dovrà dire solo la Giustizia e non i giornali, i tuttologi e la gente nei bar che chiacchera e dice tante inesattezze. Anche io ho avuto due zii morti sul colpo investiti da un automobilista. Costui fece un errore terribile ma sicuramente non lo fece apposta, non diventerò suo amico, ma credo sia giusto non paragonare questo guidatore scellerato alla stregua del mostro di Firenze.

    Report

    Rispondi

  • FabriD

    18 Aprile 2012 - 23:11

    Si dice che ci vuole molto coraggio per perdonare !! Lui è saltato giù dalla nave ... perchè aveva paura ... e alla faccia di chi aveva bisogno !!! Avesse ora il coraggio di nn pentirsi ... per insultare una volta in più ... i morti da lui CAUSATI !!!! Poi cmq lo si può anche perdonare ... basta che lui prenda l'ergastolo e passi il resto della vita ... in gattabuia ... magari con una piccola luce ... perchè nn se la faccia adosso !!!! Ricordiamo che quando c'era da prendere lo stipendio da Capitano e tirarsela come Cristoforo Colombo(è una battuta ... mi scusi l'originale !!!) era lui ... che se lo meritava ,,, e mo a chi diamo li calci in culo ???? AVETE DUBBI???

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    18 Aprile 2012 - 21:09

    Il sangue delle sue vittime pesa su di lui... per redimersi sa cosa fare ma, non lo farà mai perchè è un vile.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog