Cerca

I clandestini del Pinar sbarcano in Sicilia

Maroni: «Intervento definitivo dalla Ue»

I clandestini del Pinar sbarcano in Sicilia
La decisione del nostro governo è arrivata ieri sera: lasciar sbarcare gli immigrati del cargo turco Pinar sulle coste italiane. La querelle durava da giorni, da quando il comandante del cargo aveva raccolto in mare circa 140 naufraghi alla deriva su un barcone. Poi però, Malta e l'Italia avevano iniziato un braccio di ferro diplomatico su chi dovesse "farsi carico" dei disperati. Per giorni, la Pinar è rimasta ferma al largo senza poter attraccare da nessuna parte. Fino a stamattina, quando una motonave della Guardia di finanza ha trasportato a Porto Empedocle una prima ventina di clandestini. Altri 90 sono arrivati successivamente a bordo della nave Danaide della Marina militare. I restanti 20 erano già stati portanti domenica a Lampedusa, dove è stato sbarcato anche il cadavere della donna morta durante la traversata.

Maroni: intervento dell'Ue - Il ministro Roberto Maroni ha detto che chiederà alla Commissione europea «un intervento definitivo» sulla questione. L'intervento comunitario, secondo il responsabile del Viminale, dovrà servire «ad accertare le responsabilità e a costringere ciascuno a fare quello che deve, cioè intervenire nelle aree di sua competenza. Noi abbiamo accolto queste persone ovviamente per motivi umanitari perché la situazione sulla nave si stava facendo complicata. Contestiamo a Malta il mancato intervento». A questo proposito il ministro sta preparando un dossier che manderà martedì alla Commissione. Frattini porrà poi la questione la settimana prossima al tavolo del Consiglio europeo dei ministri degli Esteri. «Finora l’Italia è intervenuta anche nelle acque di competenza di Malta per ragioni umanitarie - ha detto -. Da questo caso in avanti chiediamo alla Commissione europea di intervenire per ristabilire le regole, accertare le responsabilità e evitare che in futuro succedano ancora cose di questo tipo». Secondo Maroni il caso del Pinar non indica però un cambiamento di linea del governo.

Malta: «Disguido tra amici» - E di semplice «disguido tra amici» ha invece parlato il ministro degli Esteri maltese Tonio Borg. «Malta è soddisfatta - afferma - della decisione italiana di accettare gli immigrati in questione. Non mi sento di dire che Malta ha vinto in questa vicenda, ma nel disguido sviluppato tra amici, nasce la voglia di continuare a discutere e di trovare soluzioni comuni per evitare incidenti come questi. Penso che la decisione dell' Italia di accettare gli immigrati è stata buona, visto che la situazione è degenerata in una crisi umanitaria». Gli sviluppi politici di questa vicenda saranno discussi in un incontro a La Valletta tra il ministro degli Esteri Tonio Borg e l'ambasciatore italiano a Malta Paolo Trabalza. Il primo ministro Lawrence Gonzi informerà anche il suo Consiglio dei ministri sugli sviluppi di domenica sera dopo la telefonata del premier Berlusconi che ha dato una svolta al dramma degli immigrati sul Pinar. La missione diplomatica maltese presso la Commissione Ue a Bruxelles sta preparando un dossier sulla vicenda per spiegare ai partner europei le ragioni della chiusura del governo maltese sulla vicenda.

Ma Malta non prende molto bene le parole del ministro Maroni, che l'ha accusata di "irresponsabilità" in merito alla vicenda della nave Pinar. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri maltese Tonio Borg in un'intervista alla televisione araba Al Jazira. ''Malta - ha osservato Borg - ha sempre rispettato i suoi obblighi internazionali. Non e' giusto che dopo molti anni la procedura di accettazione degli immigrati soccorsi in mare viene rivista all' improvviso e si mette in ballo un altro stato (Malta, appunto, ndr) che e' tre volte piu' lontano da Lampedusa'' rispetto al luogo dove sono stati soccorsi gli immigrati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    22 Aprile 2009 - 10:10

    Questa è la logica conseguenza dovuta ai banditori della sinistra,che battono la grancassa e proclamano le grida:Venghino signori,venghino tutti,avanti che c'è posto per tutti,ci saranno ospedali e cure gratis,salario garantito anche per i clandestini,diritto di precedenza per avere le case,gratis anche loro,diritto di voto immediato anche se non sapete una parola di italiano,avrete le moschee costruite con i soldi degli Italiani,insomma approfittate perchè avrete tutti diritti e nessun dovere,perchè noi siamo i più bravi,siamo i più buoni,siamo i più ricchi,siamo i soliti Italiani brava gente,anche se pirla .Sembra che a dire questo siano dei diversamente abili nel cervello,invece purtroppo è tutto vero, anche se sembra un incubo da cui vorrei svegliarmi subito.

    Report

    Rispondi

  • flaviobona

    21 Aprile 2009 - 10:10

    Ministro dell'interno della LEGA, partito votato per tradizione mediatica da xenofobi, razzisti, valligiani, potapota. Risultato AVANTI TUTTI. Questa era l'ultima occasione della Lega per dimostrare la serietà di intenti a difesa di questa specie di nazione. Non dovevamo nemmeno respingerli. Erano già fuori dall'Italia. Che misero futuro ( da arabi)attende i nostri figli. Un ex leghista

    Report

    Rispondi

  • mi3148

    20 Aprile 2009 - 17:05

    si lo so, viene voglia di dire proprio così "ma cosa andate a soccorrere. . . ", ma noi non siamo animali e tanto meno persone insensibili. Sarà un pregio e anche difetto, pregio perchè solo gli animali non hanno il sentimento di pietà, difetto perchè non sappiamo imporre il rispetto delle regole. Anche Malta percepisce i contributi dall'Unione Europea per far fronte a queste emergenze. Malta evidentemente ha meno scrupoli nell'abbandonare le persone. Noi dovremmo mandare il PD di Franceschini a raccogliere i naufraghi o i barconi, invece c'è la Caritas perchè Franceschini è bravo solo a sbraitare "fare così, fare colà.." ma di dare una mano col cavolo. Sta nelle retrovie a fare un gran can sbraitando e izzare l'opinione pubblica con assegni ai poveri, election day e sprechi di denaro, casa a tutti gratis oltre a sparlare di chi aiuta fattivamente chi ha bisogno. E' un ferrarese, molto pochi sono così . . . per fortuna

    Report

    Rispondi

  • sa17640

    20 Aprile 2009 - 15:03

    Sempre i piu' idioti del mondo. Gli altri paesi non si fanno scrupoli nello scaricare responsabilita'e obblighi anche a costo di risultare inumani e razzisti. L'Italia noo, per carita'. Abbiamo oramai zone nelle nostre citta'in cui cé'di fatto il coprifuoco, ossia non si puo'uscire dopo una certa ora di sera per non incorrere nel rischio di essere derubati, picchiati, uccisi e/o stuprati, e i nostri degni rappresentanti continuano a fare entrare tutti i disperati del mondo. E basta avete rotto i c.....ni tutti... Destra e Sinistra. Italiani insorgete!!! Fatevi sentire altrimenti a breve saremo ostaggi dei delinquenti a casa nostra!!!!!!!!!!! Svegliateviiiiiiii

    Report

    Rispondi

blog