Cerca

Lavoro

Black list per co.co.pro.

Black list per co.co.pro.

Il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (circolare 29/2012) ha elencato le attività che appaiono difficilmente inquadrabili nell'ambito di "un genuino rapporto di collaborazione coordinata e continuativa a progetto". L'elenco comprende anche addetti alla distribuzione di bollette o alla consegna di giornali, alle pulizie; autisti e autotrasportatori; baristi e camerieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog