Cerca

Lavoro

Lavorazioni intra Ue con partita Iva

Lavorazioni intra Ue con partita Iva

Chi spedisce un bene in un altro Stato Ue per una lavorazione o perché formi oggetto di perizia, deve farlo rientrare nel Paese membro di partenza, altrimenti deve aprire una partita Iva nel Paese in cui è stata eseguita la prestazione. Lo ha deciso la Corte di giustizia Ue (sentenza del 6/3/2014).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog