Cerca

Avvicendamenti

Cisl, Raffaele Bonanni si dimette domani

Cisl, Raffaele Bonanni si dimette domani

Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni domani, mercoledì 24 settembre, annuncerà l'addio alla guida del sindacato. Fonti vicine a Bonanni spiegano che vuole accelerare il percorso di uscita (la scadenza del mandato era per il 2015 a 66 anni). La notizia dell'avvicendamento era stata anticipata nelle ultime ore da Dagospia. Da sottolineare che la rinuncia di Bonanni arriva proprio in uno dei periodi storici più critici per i sindacati, messi alle strette dal nodo "Articolo 18" e dalla riforma del lavoro voluta del governo Renzi. In pole per la successione, secondo i rumors, Annamaria Furlan.

Identikit - Cinquantasei anni, genovese, Annamaria Furlan ha iniziato la sua attività sindacale nel 1980 come delegata del Silulap, la categoria Cisl dei lavoratori postali di cui poi è divenuta segretaria provinciale e regionale. Successivamente Furlan ha guidato la Cisl di Genova e la Cisl regionale della Liguria. Dal 2002 è segretario confederale della Cisl dove si occupa del settore terziario e servizi, che comprende commercio, turismo, banche, assicurazioni, telecomunicazioni, spettacolo, editoria, trasporti, poste, authority, politiche agroalimentari ed energetiche. La Furlan, segretario generale aggiunto della Cisl, è stata eletta il 24 giugno scorso numero due della confederazione di via Po.

La riunione - Tra poche ore è prevista una riunione della segreteria confederale con i responsabili delle categorie e delle strutture regionali (riunione convocata all'ultimo, un indizio che sin dal principio aveva fatto pensare a un cambio della guardia). Comincia così un percorso che dovrebbe portare alla sostituzione del leader Cisl e al rinnovamento della segreteria confederale con il Consiglio generale, probabilmente nella prima decade di ottobre. Domani Bonanni, alla guida del sindacato dal 2006, presenterà le sue dimissioni all'esecutivo e con ciò decadrà tutta la segreteria confederale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • plaunad

    24 Settembre 2014 - 09:09

    Un'altra donna? E poi le femministe blaterano ancora di discriminazione !

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    23 Settembre 2014 - 19:07

    Era ora. Però c'è un dilemma, dove ce lo troviamo rispuntare ? Questi la sedia non la lasciano mai se non sono sicuri di averne una subito pronta in sostituzione.

    Report

    Rispondi

    • zhoe248

      23 Settembre 2014 - 21:09

      Semplice: avrà anche lui uno scranno in parlamento, come i suoi colleghi predecessori della triplice. E questa mossa mi fa sospettare che a primavere ci saranno elezioni anticipate.

      Report

      Rispondi

blog