Cerca

lavoro

Errata qualifica non comporta evasione

Errata qualifica non comporta evasione

Non integra la fattispecie dell’evasione contributiva il comportamento del datore di lavoro che, avendo qualificato erroneamente un rapporto professionale come autonomo, ha pagato i contributi in relazione a questa qualificazione contrattuale. Lo stabilisce la Corte di Cassazione nella sentenza numero 1476.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog