Cerca

I consigli

Lavoro, le 10 regole per avere un aumento di stipendio

Lavoro, le 10 regole per avere un aumento di stipendio

I motivi per chiedere al proprio superiore ciò che secondo noi ci spetta sono tanti: un aumento di stipendio o un salto di qualifica per esempio. Ma un colloquio del genere non è mai facile, soprattutto non si sa bene come gestirlo per avere un'efficacia garantita. Il quotidiano inglese Daily Telegraph ha indicato attraverso l'esperienza della manager Corinne Mills, le dieci dritte fondamentali affinché il vostro capo vi dica si. 

I dieci punti:

1) Informati: bisogna valutare prima quanto guadagnano i propri colleghi per capire se si è sottopagati. Se fanno i vaghi allora cerca informazioni su altre aziende concorrenti. 

2) Scegli il momento giusto: mai il lunedì mattina perché il capo sarà sommerso di lavoro, e nemmeno il venerdì (penserà al week end); preferite l'orario dopo pranzo, quando sarà tranquillo e lontano da impegni. 

3) Mettiti comodo: cerca di parlargli lontano dal suo ufficio dove potrebbe metterti in soggezione, preferisci invece un ambiente neutro, magari davanti ad un caffé.

4) Cura l'apparenza: vestiti in modo semplice ma accurato, evita l'eleganza fuori luogo soprattutto.

5) Esponi le tue ragioni: spiegati con esempi concreti evitando il solito "dopo tanti anni", perché purtroppo non convince più.

6) Ascolta: dopo avergli parlato fagli domande aperte e soprattutto offrigli l'occasione di darti suggerimenti. 

7) Tieni a bada le emozioni: non essere lamentoso e non fare al vittima, e mai tirare in ballo le difficoltà economiche, non stai chiedendo l'elemosina. 

8) Cambia strategia: se ti risponde di no pensa subito ad un modo alternativo: ad esempio lavorare da casa una volta la settimana, insomma dimostragli che sei flessibile. 

9) Manda un'email: qualunque sia la risposta, devi imprimerla sulla carta. Per cui mandagli una email dopo il colloquio, ad esempio "Seguirò il suo consiglio di aspettare sei mesi per vedere se ci sono migliori possibilità"

10) E comunque impara: se il tuo capo non ti da l'aumento ascolta il suo parere, su come potresti fare meglio, impara dall'occasione e metti tutto in pratica. E prima di tutto, non ti scoraggiare. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    21 Marzo 2015 - 03:03

    11) ti licenzia e ti rimpiazza

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    20 Marzo 2015 - 19:07

    un consiglio semplice pratico e alla portata di tutti? Lisciare lo spigolo della porta prima della richiesta di denaro da voi desiderato. Il discorso vale per qualsiasi trattativa di soldi, insomma tutte le volte che si deve contrattare un prezzo.

    Report

    Rispondi

blog