Cerca

lavoro

Risarcimento, non cambia magistrato

L'azione di risarcimento dei danni cagionati nell'esercizio delle funzioni giudiziarie, anche dopo le modifiche introdotte con la recente riforma sulle responsabilità civile dei magistrati, non costituisce per sé ragione idonea e sufficiente a imporre la sostituzione del singolo magistrato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog