Cerca

Millennial Generation

Gli imprenditori del futuro si sfidano in Albania. Per l'Italia c'è DHK

Gli imprenditori del futuro si sfidano in Albania. Per l'Italia c'è DHK

Agon in albanese significa alba e forse questa parola meglio rappresenta ciò che in questo momento l’Albania sta vivendo: una nuova alba economica. Mentre l’Europa sembra quasi arrancare, schiacciata dai suoi sistemi e dalle sue procedure, il giovane Stato albanese ha trovato la sua strada e, ogni giorno, si rafforza e si sviluppa sempre più. Non sorprende, quindi, come l’investimento e la valorizzazione dei giovani albanesi sia all’ordine del giorno; investimento che tende a costruire il futuro del paese attraverso processi di partecipazione che hanno come punti di riferimento: la creatività e l’innovazione.
Non è un caso che il prossimo 30 giugno 2015 a Tirana, 20 squadre (ognuna composta da 5 alunni dell'ultimo anno di scuola secondaria) parteciperanno alla fase finale del concorso denominata "Imprenditori del futuro", nel più grande centro commerciale d’Albania, il Tirana East Gate (TEG). Ciascuno dei 20 gruppi presenteranno in 15 minuti il loro business plan davanti ad una giuria composta da dirigenti di alto livello di grandi imprese albanesi che valuteranno l'idea di business e la perfomance di ogni squadra.

Il concorso - Il concorso è organizzato dalla Tirana Business University (TBU), riconosciuta come Università di alta qualità, che fa leva su una buona preparazione teorica e su percorsi strategici che supportano la realizzazione dei sogni delle future generazioni.
L’evento si concluderà con una tavola rotonda dove parteciperanno con i rappresentanti del Ministero del Lavoro e del Ministero dell'Istruzione anche: Saimir Mane (Presidente del gruppo Balfin), Vasil Naci (Agna Group), Ylli Sula (A.D. Celesi Group), Elvana Hana (Skan Tv), Artan Hoxha, (Presidente della TBU), Sandeep Apte (Persona HR - India) e Pasquale Davide de Palma (Founder di Das HumanKapital- Italia). Per un giorno i giovani imporranno l’agenda del paese, imporrano a politici e imprenditori di ascoltarli e incontrarli, imporranno di confrontarsi con i futuri progetti imprenditoriali del paese. I giovani racconteranno il presente e il futuro.
In un contesto così innovativo e stimolante molti sono gli italiani che decidono di esser parte viva e attiva all’interno della società albanese; tra questi Roberto Laera, italiano trasferito in Albania e Amministratore di IN-Italian Network Sh.p.k., società di consulenza e formazione, da tempo impegnato nella diffusione di una moderna cultura manageriale e di valorizzazione delle risorse umane oltre che al suo coinvolgimento per la costruzione di Tec Bosch Albania, scuola di formazione tecnica della multinazionale tedesca.

DHK - Das HumanKapital, è l’unica realtà italiana presente, contattata da IN Italian Network Sh.p.k., per testimoniare come la tenacia nel perseguire un sogno, possa diventare un progetto e poi una realtà imprenditoriale. Solo le passioni, solo amando e stando bene all’interno dei posti di lavoro si possono vincere le sfide che la crisi economica ci pone davanti. Maddalena Pisani, VP di Das HumanKapital, ama sempre ripetere quanto sia importante valorizzare e puntare sulle persone ma soprattutto sui ragazzi: “Esser a Tirana il 30 giugno è per noi un grandissimo onore e dimostra come puntare sui giovani sia importante per il futuro di un paese. L’Italia dovrebbe prender esempio dall’Albania. Usciremo dalla crisi solo quando avremo il coraggio di dar fiducia e di credere nelle idee dei nostri giovani.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog