Cerca

Il caso

Nuovo linguaggio e cambio d'abito: Così i 40enni cercano lavoro

Nuovo linguaggio  e cambio d'abito: Così i 40enni cercano lavoro

Dura vita per i 40enni. Google e altre società stanno affrontando cause legali perché hanno licenziato uomini e donne di 40 anni proprio a causa della loro età. Se in Italia bisogna aspettare di avere i capelli bianchi per poter ricevere la giusta attenzione e rispettabilità nel mondo del lavoro, in California a 40 anni si è out, troppo anziani, fuori dal mercato. A rilevarlo sono le statistiche: dal 2008 ad oggi, le 150 aziende più importanti della "Valle del Silicio" hanno dovuto fronteggiare 226 cause per discriminazione generazionale.

Ed cosi allora che i 40enni cercano di rimediare: curriculum asciugati e che tengono conto soltanto degli ultimi 5/6 anni, immersioni in telefilm e stampa adolescenziale per assorbire il linguaggio, vestiti casual e anche interventi di chirurgia plastica. Emblematica è la storia di Andrea Rodriguez, ex manager di successo per la SugarCrm, che ha raccontato a Bloomberg come le abbia provate tutte, all'alba dei 50 anni, per tentare di convincere il capo del personale: ha studiato lemmi dei cosiddetti millienals, ha aperto profili Twitter Snapchat e Pinterest. Ma la mossa chiave è stata quella di aprire un blog, che ha catturato l'attenzione di Aruba, che l'ha assunto. Iniziata come una controcultura, quella della felpa e della t shirt ha ormai perso il suo valore originario.     

    

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog