Cerca

lavoro

Tra filosofia, letteratura e politica 'Pensieri bacchici' in libreria

Tra filosofia, letteratura e politica 'Pensieri bacchici' in libreria

Roma, 18 ott. (Labitalia) - Il vino tra filosofia, letteratura, arte e politica. A raccontarlo è il libro di Massimo Donà 'Pensieri bacchici', pubblicato da Edizioni Saletta dell’uva nella collana 'Le uova del Drago' diretta da Gerardo Picardo. "Di libri sul vino ne ho già pubblicati tre", ricorda l'autore spiegando che "questo, il quarto, è diverso da tutti i precedenti, perché nasce da una prospettiva laterale: il vino ci consente dunque di ragionare di letteratura, di bellezza e di politica; e ci aiuta a perlustrare territori quanto mai intriganti, ma non sempre messi in relazione all’universo che ruota, instancabile e vorticoso, intorno alla vite".

Un concetto illustrato da Giacomo A. Dente nella prefazione: "La sua riflessione si muove infatti lungo una serie di accostamenti laterali, di felici 'meticciati' e contaminazioni con territori ad alta rilevanza simbolica, che vanno dalla poesia alla politica. Il risultato è una rilettura appassionante che porta ad indagare il vino sotto nuova specie, già a partire dalla nozione tutta occidentale per la quale si può dire di un tramonto che sia bello, mentre di un vino si deve dire invece al massimo che è buono".

Così, se la prima parte del libro è dedicata al 'vino in quanto tale', fra verità, filosofia ed elogio, nella seconda si parla di meticciati disciplinari e del legame con l'arte, la letteratura, la bellezza e la politica, e poi della sua straordinaria potenza simbolica. Non poteva mancare una lettura della 'Fenomenologia dello Spritz', per chiudere con il racconto 'Del bere come esperienza di libertà'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog