Cerca

Lavoro

Il lavoratore non sempre va riqualificato

Il lavoratore non sempre va riqualificato

L'azienda che sopprime un posto di lavoro non ha l'obbligo di formare il dipendente per renderlo idoneo a svolgere mansioni diverse da quelle soppresse, ma può procedere con il licenziamento se non esistono mansioni equivalenti da affidare. Lo precisa la Corte di Cassazione (sent. n. 5963/2013).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog