Cerca

Lavoro

Contratti a chiamata, comunicazione preventiva

Contratti a chiamata, comunicazione preventiva

La riforma del lavoro ha introdotto un nuovo obbligo per i contratti a chiamata: i datori di lavoro devono comunicare preventivamente al ministero del Lavoro l'inizio della prestazione o di un ciclo integrato di attività non superiore a trenta giorni. Il mancato adempimento comporta la sanzione amministrativa fino 2.400 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog