Cerca

Lavoro

Nessun abuso su imposta di registro

Nessun abuso su imposta di registro

L'interpretazione erronea della legge di registro da parte del contribuente non è riconducibile a un abuso del diritto, ma all'individuazione corretta dell'imposta stessa alla luce del principio costituzionale di capacità contributiva. Così la Corte di Cassazione (sent. 14150/2013).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog