Cerca

Lavoro

Detrazione Iva se c'è buona fede

Detrazione Iva se c'è buona fede

L'acquirente in buona fede ha diritto alla detrazione dell'Iva, in quanto non può essere responsabile del comportamento illegittimo dei suoi fornitori che evadono o commettono frodi. Sbaglia l'ufficio che la nega, considerando le operazioni soggettivamente inesistenti, ma senza fornire alcun riscontro documentale di quegli indizi richiesti dalla giurisprudenza comunitaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog