Cerca

Lavoro

Mal di mobbing, licenziamento vietato

Mal di mobbing, licenziamento vietato

Se il dipendente si ammala, sancisce la Cassazione, perché vittima di mobbing è impossibile licenziarlo, anche se la somma delle sue assenze dal luogo in cui svolge l'attività supera il periodo di comporto (l'arco temporale stabilito dalla legge).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog