Cerca

lavoro

Innovazione: Gruppo VéGé, dalla Calabria parte digitalizzazione gdo

14 Marzo 2018

0

Milano, 14 mar. (Labitalia) - Gruppo VéGé conferma la propria attenzione verso l’innovazione nella digitalizzazione della Gdo con sidisonline.it: il servizio di spesa online, realizzato dall’impresa socia Commerciale Gi.Cap spa, in partenza dalla Calabria. A poco più di un anno dall’avvio del servizio a Messina e provincia, che ha collocato la città dello stretto all’avanguardia assoluta in Sicilia e in tutto il Sud Italia, la spesa on line approda a Reggio Calabria e nei comuni limitrofi sino a Villa San Giovanni.

Inoltre, a riprova dell’importanza assegnata a questa scommessa tecnologica, nel mese di aprile Commerciale Gi.Cap prevede l’attivazione della spesa on line anche a Palermo. Per la realizzazione di sidisonline.it, l’impresa guidata dalla famiglia Capone si è affidata alla consulenza e al supporto di Restore.shopping, società che rappresenta uno dei player di riferimento nell’ambito della digitalizzazione del settore della Gdo e ha già curato per Commerciale Gi.Cap l’ideazione delle altre due piattaforme QuiConviene.it e In-Grosso.it. Strutturato per assecondare le esigenze di quanti sono impossibilitati a recarsi agevolmente al punto vendita per problematiche lavorative e/o familiari, sidisonline.it è stato studiato per garantire una shopping experience virtuale gratificante sia per facilità di accesso, fluidità e intuitività del processo d’acquisto sia per ampiezza e profondità assortimentale.

"La famiglia Capone, che ringrazio, è un esempio eccellente -commenta Giorgio Santambrogio, amministratore delegato di Gruppo VéGé- di come i valori fondanti di Gruppo VéGé consentano alle nostre imprese socie di essere avanti nell’innovazione con le tecnologie che oggi rendono possibile anticipare il futuro della Gdo". "Nell’attivazione di sidisonline a Reggio Calabria -sostiene- c’è un altro aspetto che desidero sottolineare e che riguarda tutto Gruppo VéGé. Il modello sviluppato da Commerciale Gi.Cap, in collaborazione con Restore.shopping, ha raggiunto un livello di avanzamento tale che consideriamo questo passaggio un test importante in vista di estendere l’iniziativa ad altre imprese del Gruppo per proseguire su questa strada".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media